De profundis

10.07.2020 23:51 di David Mosseri Twitter:    Vedi letture
De profundis

Livorno - La Cremonese espugna l’Armando Picchi vincendo nel recupero, 1 a 2, contro un Livorno coriaceo e condanna gli amaranto alla retrocessione matematica in terza serie. Un epilogo ampiamente previsto, ma sempre amaro, e la partita di stasera è lo spot del tragico campionato del Livorno. Abbiamo, infatti, perso il conto di quante volte questa squadra abbia perso nei minuti di recupero.

Tirare in ballo la sfortuna non solo non serve ma è anche controproducente perché il ripetersi continuo di eventi simili è la dimostrazione acclarata della mancanza di personalità di un gruppo comunque costruito male. Non si può non archiviare in fretta quanto visto sin qui e guardare al futuro.

La nota positiva della serata in tal senso è la prestazione impreziosita dal gol del giovane Coppola. E proprio su lui, e su altri giovani di proprietà, uniti ad una ossatura di giocatori di categoria che dovrebbe fondarsi la ricostruzione di un progetto che speriamo possa essere serio e riportare entusiasmo nella piazza. Tutto questo in attesa che la famiglia Spinelli faccia definitivamente chiarezza sulle proprie intenzioni. Una chiarezza che non è più procrastinabile.