Atletica. Giovannini campionessa italiana di eptathlon, livornesi sugli scudi

28.06.2021 20:03 di John Dole Twitter:    vedi letture
Fonte: John Doe
Atletica. Giovannini campionessa italiana di eptathlon, livornesi sugli scudi

Livorno - Tre giornate di grande atletica a Rovereto dove erano impegnate le società livornesi con i loro migliori atleti. Cominciamo col dire che la classifica di “coppa Italia” premia nel settore maschile la società Libertas Unicusano Livorno con il 14° posto a livello nazionale. L’altra Società livornese, l’Atletica Livorno, si piazza comunque in buona posizione al 35° posto nazionale. Nel settore femminile sempre in Coppa Italia i biancoverdi dell’Atletica Livorno sono 31° seguiti “a ruota” dagli amaranto della Libertas Unicusano Livorno che si piazzano comunque ad un ottimo 38° posto in Italia.

Nella classifica di marcia la Libertas Unicusano conquista una ottima 5° posizione a livello nazionale nel settore maschile. I risultati mettono in evidenza il potenziale delle due società livornesi che con i loro Atleti si sono poste all'attenzione nazionale.

A livello individuale da mettere in risalto l’ennesima vittoria di Marta Gioele Giovannini che con 5496 punti conquista il titolo di campionessa italiana assoluta nell’eptathlon. Una annata davvero d’oro, come le sue medaglie, quella dell’atleta biancoverde che si è distinta in tutte le sette gare disputate a Rovereto.

Fra i risultati notevoli che si sono susseguiti nella “tre giorni” di Rovereto ci sono da menzionare vari atleti livornesi, a cominciare da Gianluca Picchiottino che gareggia per le Fiamme Gialle Roma e per la Libertas Unicusano Livorno. Si piazza al secondo posto, medaglia d’argento, con il tempo di 40’17” nella gara di marcia 10 Km su strada, preceduto di 15 secondi da Fortunato Francesco (Fiamme Gialle e Enterprise Benevento). Bellissima la gara dei 200 metri piani dove Diego Aldo Pettorossi termina 5° assoluto. L’atleta amaranto della Libertas Unicusano ha interpretato molto bene una gara difficilissima. Forse poteva ottenere qualcosa di più, anche in ottica olimpiadi, ma si tratta comunque di un tempo buonissimo 21”15. Chi è andato oltre le aspettative è Tito Marteddu. L’atleta amaranto della Libertas Unicusano ha condotto una gara, con il fisico e con il cuore, di altissimo livello, quella dei 3.000 siepi, concludendo al sesto posto con il suo limite personale 9’03”69 migliorandolo di oltre 9 secondi. La Libertas Unicusano ha portato ancora un atleta amaranto sul podio, quello del salto in lungo, che con Chahboun Mohamed Reda ha conquistato il 3° posto con un balzo a metri 7,62.

A questi atleti si possono aggiungere coloro che hanno ottenuto in ogni caso buone prestazioni, a cominciare da Lorenzo Bigazzi (Libertas Unicusano Livorno) che con il lancio del martello ottiene il suo primato personale a 56,93 metri. L’altra lanciatrice amaranto, Caruso Fabiola lancia il disco a 43,26 metri e nella gara di martello lancia a 52,18 metri. Il saltatore in alto Andrea Lemmi (Atletica Livorno) nonostante non sia più giovanissimo supera i 2,08 metri conquistando il 10 posto. Da citare poi la marciatrice della Libertas Unicusano Livorno, Sofia Fiorini, che chiude la sua gara al 16° posto con 51’44. Era la più giovane delle marciatrici e per lei è stata una ottima esperienza.

Una trasferta, per concludere, che la Libertas Unicusano Livorno e l'Atletica Livorno hanno valorizzato con i loro risultati.