Il senso di alcuni movimenti

23.11.2023 12:18 di Carlo Pannocchia   vedi letture
Raffaele Pinzani
Raffaele Pinzani
© foto di Amaranta.it

Livorno - Altri due calciatori salutano il Livorno e si trasferiscono in altri club di Serie D. Dopo Andrea Caponi, centrocampista classe 1988, ex capitano del Pontedera, tornato alla Pistoiese, hanno infatti rescisso anche il difensore Matteo Fissore e del centrocampista Giuseppe Palma, il primo classe 1996 e il secondo 1994, che lasciano gli amaranto per trasferirsi rispettivamente al Manfredonia in Puglia e all'Acireale in Sicilia.

Il 27enne difensore centrale, Fissore, era arrivato in amaranto nell’estate 2023 dalla Cavese. Il centrale, all’occorrenza terzino sinistro, è nato a Savigliano in provincia di Cuneo l'8 marzo 1996. Con gli amaranto non aveva mai giocato in campionato. Conta una sola presenza in Coppa Italia (90 minuti giocati, ndr). Adesso approda alla società biancoceleste pugliese neopromossa in Serie D.

L'altro, Palma, è invece un centrocampista di 29 anni. Nato a Napoli il 26 gennaio 1994, era arrivato in amaranto il 14 luglio 2023. Ha firmato un contratto con l'Acireale fino al 2025. Ha indossato la maglia del Livorno soltanto in quattro occasioni in campionato (128 i minuti giocati, ndr) e inoltre ha giocato anche due volte in Coppa Italia (110 minuti giocati, ndr) segnando un gol contro il Ghiviborgo nella gara terminata 6 a 5 ai calci di rigore per gli amaranto.

Provando ad interpretare il senso della partenza di questi due calciatori, con ogni probabilità, il Livorno del presidente Joel Esciua e del tecnico Giancarlo Favarin, in accordo con il direttore sportivo Raffaele Pinzani, sta cercando di sfoltire la rosa dei giocatori, effettivamente molto numerosa, operando con ogni probabilità in prospettiva un rafforzamento della stessa nei reparti dove la società riterrà opportuno intervenire. Non doverà stupire, inoltre, se nei prossimi giorni comunicherà l'arrivo di qualche nuovo giocatore. Diversi nomi stanno già girando.