Brutto colpo

03.02.2021 23:24 di Luca Aprea Twitter:    Vedi letture
Brutto colpo
© foto di Image Sport

Livorno - Non cerchiamo giri di parole: questa sconfitta è una mazzata. Lo scontro diretto perso contro il Piacenza nel turno infrasettimanale fa male. E brucia. La classica partita da 6 punti e, ahinoi, l'intera posta in palio se l'è presa, senza neanche strafare, la squadra emiliana.

Non è stata una bella partita, ma questo, ovviamente, era abbastanza prevedibile. Si sfidavano penultima contro terzultima, quello di oggi al “Picchi” non era spettacolo per palati fini. Il Livorno ha giocato discretamente il primo tempo, creando anche un paio di palle gol, ma nella ripresa, complice un Piacenza più aggressivo sono emersi tutti gli atavici limiti degli amaranto. E una volta incassato il gol di Simonetti (Stancampiano non esente da colpe) è stata notte fonda. La reazione c'è stata e l'ultimo arrivato Dubickas nel recupero ha avuto anche il pallone del pareggio ma è stata più di nervi che di gioco.

Come ha ricordato mister Dal Canto, il fatto di tornare subito in campo per una volta può essere accolto con sollievo. Al “Moccagatta” contro la Juve U23 serve un pronto riscatto, nel risultato, certo, ma soprattutto dal punto di vista del gioco. Il Livorno vivace e propositivo visto a Sesto e contro l'AlbinoLeffe nelle ultime due uscite si è un po' smarrito. Adesso, grazie anche all'inserimento dei nuovi innesti, è necessario tornare subito in carreggiata. Il tempo c'è, le partite a disposizione anche. E qua nessuno ha paura di soffrire. Siamo consapevoli del nostro destino e, purtroppo per fortuna, anche storicamente abituati.