Presentato Piazza, dovrà essere il leader della nuova Pielle

11.08.2022 14:46 di Andrea Mercurio Twitter:    vedi letture
Un momento della presentazione
Un momento della presentazione

Livorno – La Unicusano Pielle Livorno ha presentato alla stampa il nuovo acquisto Andrea Piazza. Il cestista, di ruolo play, proviene dalla Fulgor Omegna e per la società bianco azzurra si tratta sicuramente di un altro colpo di spessore, dopo l’arrivo di Michele Rubbini.

Il ragazzo, classe 1989, dopo una sua breve presentazione, si è detto adesso carico, pronto alla nuova sfida pur venendo da un infortunio abbastanza importante e si è messo a disposizione delle domande dei giornalisti.

Sugli obiettivi della squadra nel prossimo campionato di Serie B, ha commentato: “Non conosco ancora tutti quanti, dico che il girone è impegnativo e non sono uno che fa proclami. Iniziamo ad allenarci ed a fare tutte le cose piano piano. Penso che questa sia un’ottima squadra, ma sarà il campo a dirlo. Noi siamo forti, ma ci sono tante squadre che vogliono fare bene”.

Il cestista ha poi risposto a una domanda su Livorno: “Ho sempre cercato di giocare in una squadra con una tifoseria molto importante e penso che questo sia la posizione migliore e il posto migliore, sul mare quindi... (ride ndr)”.

Nel corso della presentazione ha parlato anche il presidente, Roberto Creati, che ha subito ringraziato gli sponsor commerciali della stagione e ha poi brevemente descritto il nuovo acquisto: “Andrea è sicuramente un giocatore d’esperienza ancora nel pieno della sua forza fisica e maturità cestistica. Il suo ruolo sarà quello di guidare in campo e, mi permetto, anche fuori, il gruppo, perché la differenza la farà anche il gruppo e come riusciranno a giocare insieme. Il cammino è importante e va affrontato con equilibrio ed ambizione, che è quello che ci sta guidando in quello che stiamo facendo in questi anni”.

In seguito ha preso la parola il direttore sportivo, Giuseppe Dellanoce, che ha raccontato il percorso che ha portato Piazza a Livorno sponda Pielle: “Non è stato semplice trovare l’ultimo giocatore per completare la rosa perché serve sempre un giocatore importante, un leader. Andrea lo è e lo diventerà con il suo approccio e con il suo modo di fare. E’ la persona ideale per il ruolo che avevamo pensato. Lo avremo per due anni perché, altro dato importante, la Pielle vuole quel qualcosa in più che è dato dal progetto, un progetto longevo frutto del lavoro che la società sta svolgendo da mesi se non da anni”.