Grande Atletica al campo sportivo scolastico di Livorno

25.05.2021 16:08 di John Dole Twitter:    vedi letture
Grande Atletica al campo sportivo scolastico di Livorno
© foto di John Doe

Livorno - E' stata una domenica di grande atletica, con risultati di valore nazionale al campo sportivo di via dei Pensieri per una manifestazione organizzata dall’Atletica Libertas Unicusano Livorno. Erano previste gare per le categorie giovanili Cadetti e gare di marcia valide per l’assegnazione dei titoli regionali. Oltre a queste sono state effettuate gare di livello nazionale, anche in preparazione dei prossimi giochi olimpici, nel settore dei lanci a cui hanno partecipato gli atleti della nazionale italiana che sono in ritiro a Tirrenia. Questi ultimi hanno partecipato su richiesta della Fidal nazionale alla società amaranto, organizzatrice dell’evento.

Nel lancio del disco si è imposto l’atleta della Fiamme Oro Padova con una misura di tutto rispetto, 58,30 metri, seguito con 55,39 da Musci Carmelo della Fiamme Gialle Roma. Per i biancoverdi dell’Atletica Livorno un ottimo terzo posto quello che si è aggiudicato Alessio Mannucci con un buon 53,90 metri. Sempre in casa livornese ma con maglia amaranto della Libertas, Marco Santucci ha lanciato l’attrezzo a 38,65 metri.

Bella la gara del lancio del martello che ha visto aggiudicarsi la competizione l’atleta dell’Aeronautica Militare, Simone Falloni che ha scagliato il proprio attrezzo a ben 72,45 metri, seguito dall’atleta della Libertas Unicusano Livorno Lorenzo Bigazzi che ha fatto un lancio da 55,05 metri.

Tutta Toscana la gara di lancio del giavellotto con il secondo posto di Martiniano Denis con un buon 54,64 metri. Grande gara nel getto del peso da parte dell’atleta della Enterpraise Sport & Services di Benevento che ha realizzato un lancio di 21,05 metri.

In evidenza nel lancio del martello femminile Rachele Mori che si aggiudica la gara con 62,41 metri e Torrini Sara che lancia oltre i 50 metri, 50,81 per l’esattezza.

Valentina D’Agostino (Atl. Livorno) conquista il secondo posto con 34,40 metri nel lancio del giavellotto.

Nella categoria cadetti un ottimo Giacomo Giovinazzo (Libertas Unicusano Livorno) domina la gara degli 80 metri, tempo realizzato 9”61. In evidenza Rossi Federico, della Società amaranto, che con 38”49 nei metri 300 si aggiudica il terzo posto. Ottimo anche il biancoverde Francesco savi che con 38”78 conquista la quinta posizione.

I biancoverdi Del Vecchio Antonio e Ceccarini Gabriele sono in evidenza, con rispettivamente il primo ed il terzo posto, nei metri 2.000 con tempi di valore (6’07”56 e 6’20”58 rispettivamente). Milani Margherita (Atletica Livorno) si aggiudica la gara degli 80 metri con 10”41.

Un buon quinto posto per Gaia Silvestri (Atletica Libertas Unicusano Livorno) con un tempo di 7’18”37 nei 2.000 metri.

Il clou della giornata si è avuto però con la marcia, dove sono sfilati atleti ed atlete livornesi di valore nazionale ed internazionale. Nella marcia 5 Km ha vinto la biancoverde Giada Traina con 25’12”48 seguita dall’atleta amaranto Sofia Fiorini con 25’27”29. Ambedue tempi di assoluto valore. Molto più attardate le altre atlete toscane. Davide Finocchietti con 19”50”80 ha stravinto la gara di marcia 5 Km, per lui reduce da gare internazionali poco più che un allenamento. Gianluca Picchiottino, FF.GG: Roma ma di provenienza Libertas Unicusano Livorno, un tempo che lo riporta ai suoi livelli dopo un periodo di infortuni. 40’48”88 per lui e ben 1001 punti per i punteggi che servono alla Libertas Unicusano per il campionato di Società.

Al di là dei risultati una manifestazione ben organizzata, dove c’è stato posto anche per un poco di commozione quando la Società amaranto ha voluto realizzare per le gare di marcia un momento di ricordo del giudice nazionale di marcia Carlo Balestri, scomparso lo scorso anno. La famiglia del giudice Balestri ha voluto donare ben sei targhe ai migliori interpreti del gesto tecnico durante le gare di marcia. Il riconoscimento è stato consegnato agli atleti e alle atlete dal figlio Stefano. Numerose le presenze di atleti amaranto non in gara come supporto organizzativo.