Corpo e anima

18.10.2020 22:48 di David Mosseri Twitter:    Vedi letture
Corpo e anima

Livorno – Un Livorno davvero encomiabile ottiene un punto prezioso, data la drammatica situazione societaria, nella partita di oggi pomeriggio, domenica 18 ottobre, sul campo dell’Olbia.

Un po’ di rammarico esiste tuttavia perché gli amaranto sono stati in vantaggio sino al quarantesimo del secondo tempo grazie alla rete realizzata da Mazzeo al ventesimo della ripresa. Ma in siffatto contesto, con ranghi così ridotti, non possiamo che accogliere con grande favore questo punto che muove un minimo la classifica. Un punto ottenuto con cuore, impegno e professionalità, nonostante tutto.

E' ovvio però che così non si può più andare avanti. Perché, come giustamente affermato da mister Dal Canto alla vigilia del match odierno, “siamo stufi”. Come dargli torto? Questo è il sentimento di tutto il popolo amaranto. Non possiamo sempre sperare nel miracolo di un gruppo ridotto all’osso.

Quella che si apre è l’ennesima settimana, decisiva per il futuro amaranto, forse l’ultima se non vi saranno svolte. Allora l’auspicio è che l’orgoglio e la grinta messa in campo oggi da questi ragazzi sia da stimolo perché qualcuno degli attori protagonisti di questa terribile vicenda rompa gli indugi e salvi la stagione e la categoria.