Il livornese Lucchesi, ex Lions, in meta col Treviso nella United

25.09.2021 23:10 di Gabriele Gianfaldoni Twitter:    vedi letture
Lucchesi in Nazionale
Lucchesi in Nazionale
© foto di Lions Amaranto

Livorno - Un sabato da vero ‘Leone’: Gianmarco Lucchesi, il fortissimo tallonatore livornese classe 2000, rugbisticamente nato e cresciuto nei Lions Amaranto, ha realizzato la prima delle tre mete (e in assoluto ha segnato i primi punti della propria squadra) con le quali il Benetton Treviso ha superato 22-18 i sudafricani del DHL Stormers nella giornata di apertura del rinnovato United Rugby Championship. Lucchesi, che milita nella squadra biancoverde veneta dalla scorsa stagione e che da un anno è stabilmente nel giro della nazionale maggiore, è rimasto molto affezionato alla realtà amaranto livornese, con cui ha mosso i suoi primi passi nello sport della palla ovale. Non a caso, tra un ritiro ed un impegno e l’altro, nella parte conclusiva dell’annata 2020/21, ha fatto visita al ‘Priami’ di Stagno per firmare decine di autografi e farsi scattare decine di foto con i ragazzini del settore propaganda dei Lions. Brillante, al di là della bella meta messa a segno in velocità, la prova fornita dall’avanti livornese contro la franchigia sudafricana. Lucchesi ha disputato i primi 54’ del confronto. Ecco il comunicato completo sulla gara tratto da benettonrugby.it

Marcature: 1′ meta Pretorius, 15′ meta Lucchesi tr. Albornoz, 21′ p. Libbok, 38′ p. Libbok; 44′ meta Nel tr. Libbok, 58′ meta Nemer tr. Albornoz, 62′ p. Albornoz, 71′ meta Menoncello.

Note: Trasformazioni: Benetton Rugby 2/3 (Albornoz 2/3); Dhl Stormers 1/2 (Libbok 1/2);. Punizioni: Benetton Rugby: 1/3 (Albornoz 1/3); Dhl Stormers 2/2 (Libbok 2/2). Man of the match: Tomas Albornoz (BEN).

Benetton Rugby: 15 Andries Coetzee, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Marco Zanon (44′ Tommaso Menoncello), 12 Joaquin Riera (76′ Leonardo Marin), 11 Monty Ioane, 10 Tomas Albornoz, 9 Dewaldt Duvenage (c) (49′ Callum Braley), 8 Riccardo Favretto, 7 Michele Lamaro, 6 Manuel Zuliani (47′ Lorenzo Cannone), 5 Carl Wegner (50′ Federico Ruzza), 4 Niccolò Cannone, 3 Tiziano Pasquali (41′ Ivan Nemer), 2 Gianmarco Lucchesi (54′ Giacomo Nicotera), 1 Nahuel Chaparro (50′ Federico Zani). Head Coach: Marco Bortolami.

Dhl Stormers: 15 Warrick Gelant, 14 Sergeal Petersen (66′ Juan de Jongh), 13 Ruhan Nel, 12 Rikus Pretorius, 11 Edwill van der Merwe, 10 Manie Libbok (72′ Tim Swiel) , 9 Paul de Wet (55′ Stefan Ungerer), 8 Evan Roos, 7 Willie Engelbrecht, 6 Deon Fourie (19′ Nama Xaba), 5 Salmaan Moerat, 4 Ernst van Rhyn (62′ Andre Smith), 3 Neetling Fouche (49′ Sazi Sandi), 2 Scarra Ntubeni (45′ Andre-Hugo Venter), 1 Leon Lyons (47′ Dian Bleuler). Head Coach: John Dobson.

Benetton Rugby-Dhl Stormers vale per il primo turno del rinnovato United Rugby Championship. Gli uomini del neo head coach Marco Bortolami aprono l’annata 2021/2022 a Monigo e di fronte ai propri tifosi attendono la franchigia di Città del Capo, mai affrontata sinora dai Leoni.

Nel primo tempo Duvenage e compagni giocano una gara propositiva, tuttavia accusano un po’ troppo di indisciplina e non riescono a concretizzare le occasioni potenziali prodotte. Ne approfittano gli Stormers che al 40′ sono quindi in vantaggio 7-11 grazie ai calci di Libbok. Per i Leoni la meta segnata porta la firma di Gianmarco Lucchesi.

Nella ripresa i Leoni vedono subito dilatare lo svantaggio per la seconda meta del pomeriggio per i sudafricani con Nel. Ma è il preludio alla grande rimonta dei biancoverdi, che recuperano 11 punti di svantaggio (7-18) e fissano due mete con i due subentrati Nemer e Menoncello. Sono poi i calci di Albornoz a fare la differenza e il Benetton Rugby vince di fronte ai propri tifosi il debutto nello United Rugby Championship per 22-18.