Tre referenti della Samp al campo dell'Ardenza, tra loro Civeriati

17.11.2021 23:02 di Gabriele Gianfaldoni Twitter:    vedi letture
Tre referenti della Samp al campo dell'Ardenza, tra loro Civeriati

Livorno - Quello vissuto nel piovoso pomeriggio di ieri, martedì 16 novembre, è stato un momento ‘storico’ per la polisportiva Ardenza – Fulgida Etruschi. Nel proprio quartier generale dell’‘Aredio Gimona’, il club labronico ha toccato con mano l’importanza di far parte della famiglia Next Generation Sampdoria. Sono stati ospitati nello spaziosissimo e funzionale impianto di piazza Francesco Ferrucci, ben tre referenti del sodalizio blucerchiato: si tratta dei tecnici Stefano Civeriati (una ‘vecchia conoscenza’ del Livorno Calcio, giocatore amaranto, ai tempi della C2, per due stagioni, a metà degli anni ‘90) e Danilo Tranchida e il Responsabile Attività di Base e Next Generation U.C. Sampdoria Italo Calvarese (giunto direttamente al ‘Gimona’, nel corso dei lavori, con ‘un blitz a sorpresa’). Dapprima, già dalla mattinata, Civeriati e Tranchida, affiancati dai dirigenti dell’Ardenza, hanno effettuato un ‘tour turistico’ della città di Livorno.

Poi, nel primo pomeriggio, i due referenti doriani hanno tenuto nella sala riunioni del ‘Gimona’ un incontro tecnico con gli allenatori e dirigenti verdeamaranto. In particolare, all’incontro hanno partecipato, in rappresentanza della polisportiva Ardenza – Fulgida Etruschi, il presidente Carlo Ghiozzi, il direttore generale Massimo Milianti, il direttore tecnico (nonché allenatore della prima squadra) della sezione calcio Massimo Gulì, l’attivissima segretaria Michela Discepolo, gli allenatori delle giovanili Massimiliano Ferrari, Simona Viti e Stefano Biagi e il dirigente Raffaele Viti. Dalle 16:30 alle 19:00, la coppia di tecnici blucerchiati ha diretto, nel corso di tre allenamenti speciali, i giovanissimi calciatori delle squadre verdeamaranto delle categorie degli Esordienti (nati negli anni 2010 e 2011), Pulcini (2012-2013) e Piccoli Amici (2015-2016). In tutto rientra in una ‘classica’ operazione di scouting. La collaborazione con il club genovese rappresenta un motivo di grande orgoglio per l’Ardenza ed è stato raggiunto grazie al serio lavoro tecnico proposto nel vivaio.

Un’opera apprezzata dal sodalizio genovese presieduto da Massimo Ferrero e apprezzato dagli stessi più stretti collaboratori del massimo dirigente doriano. L’incontro di questo martedì di metà novembre (un incontro non certo rovinato dal maltempo) avrà un seguito: un nuovo appuntamento con rappresentanti della Samp, al ‘Gimona’ è previsto in una due giorni, nel prossimo mese di febbraio. Previsti poi, nei mesi primaverili e comunque prima della fine della stagione agonistica, altri due incontri nell’impianto di piazza Ferrucci.  Quella livornese è una delle 51 società italiane entrate così a far parte della famiglia Next Generation Sampdoria. In Toscana, oltre a quella verdeamaranto, è inserita nella lista solo la Casellina Scandicci.