Serie D. Debacle difensiva per la Pro Livorno contro l'Aglianese, 5 a 1

14.02.2021 19:07 di Lorenzo Palma Twitter:    Vedi letture
Serie D. Debacle difensiva per la Pro Livorno contro l'Aglianese, 5 a 1
© foto di Lorenzo Palma

Agliana - La Pro Livorno ritrova nell’undici titolare Rossi e Bulli al rientro dagli infortuni, Camarlinghi è sempre infortunato e Matteoli lo sostituisce vincendo il ballottaggio con Casalini. Partono in quarta i padroni di casa che riescono a schiacciare gli ospiti nella loro tre quarti e Kouko porta i suoi in vantaggio al 8’ di gioco girandosi in area, complice una difesa labronica non impeccabile. L’Aglianese rimane padrona del campo ma su un ribaltamento di fronte Rossi a tu per tu col portiere cade, forse toccato, da un difensore nero-verde ma per l’arbitro è tutto regolare, dure le proteste dei giocatori della Pro Livorno che chiedono rigore ed espulsione per l’avversario. Subito dopo al 18’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Brega è bravissimo a girare al volo mirando al secondo palo, Blundo non ci può arrivare ed è 2 a 0. La Pro Livorno in quel momento trova la forza di reagire e va più volte vicina ad andare a concludere sbagliando però l’ultimo passaggio o l’ultimo controllo fino a quando al 35’ Rossi gira in rete un cross dalla destra riaprendo il match. La Pro Livorno ha un'altra enorme occasione di nuovo con Rossi al 45’ col difensore pistoiese che salva sulla linea ma il guardalinee ferma tutto per fuorigioco.

L’avvio del secondo tempo è molto tattico, i ritmi sono più bassi rispetto al primo tempo con le squadre che si studiano a vicenda. Al 29’ Giordani, da poco subentrato, va via in velocità alla fascia destra della difesa della Pro Livorno e insacca sul primo palo con un Blundo non impeccabile, poco dopo al 34’ sempre Giordani insacca di nuovo dopo un bel cross di Brega che si libera sulla fascia sinistra in posizione iniziale dubbia. Nel finale al 43’ anche Russo trova il gol su contropiede, anche questo gol non senza proteste con l’azione che nasce mentre un giocatore della Pro Livorno è a terra in area di rigore.

Pro Livorno che tiene il match aperto per 75’, poi il crollo verticale difensivo insieme ad un attacco opaco, risultato che non rispecchia la partita ma lo strapotere offensivo dell’Aglianese che ha messo a segno praticamente ogni occasione. L’episodio al 15’ fa di certo nascere più di un rimpianto nei labronici che avrebbero potuto godere di un rigore e della superiorità numerica per il resto del match, da segnalare l'infortunio di Bulli durante il primo tempo.

Aglianese: Ansaldi, Giannini (29' st Gasco), Righetti (36' st Panelli), Bianchi, Colombini, Gelli (36' st Di Vito), Ballardini, Remedi, Brega, Kouko (18' st Giordani), Bellazzini (25' st Russo). A disp. Carcani, Coda, Soldani, Nieri. All. Colombini.

Pro Livorno Sorgenti: Blundo, Solimano (1' st Falleni), Petri, Carani, Salemmo, Bulli (26' pt Bachini, 27' st Pecchia), Brizzi (18' st Filippi), Costanzo, Granito, Matteoli (18' st Casalini), Rossi (c). A disp. Vozza, Falleni D., Turini, Mancini. All. Niccolai.

Reti: 8' pt Kouko, 18' pt Brega, 35' pt Rossi, 29' st Giordani, 34' st Giordani, 44' st Russo.

Arbitro: Bacaccini di Macerata, assistenti Mirarco di Treviso e Ielardi di Novara.

Note: ammoniti Giannini e Rossi, recuperi 0’ pt, 4' st.