Serie B, i club favorevoli a riprendere. Il problema è la sanificazione

25.04.2020 18:17 di Luca Aprea Twitter:    Vedi letture
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Serie B, i club favorevoli a riprendere. Il problema è la sanificazione

Milano – I club della Serie B, in linea generale, vogliono riprendere il campionato. I tempi e i modi sono tutti da valutare ma - secondo TMW che ha fatto il punto sulle posizioni dei venti club del torneo cadetto – a prevalere sono le società che vogliono concludere la stagione sul campo. In prima linea su questo fronte (e verrebbe da dire, ovviamente) c'è il Benevento al quale manca solo una manciata di punti per la conquista aritmetica della promozione. A seguirli altre squadre di vertice come Pordenone e Frosinone con il presidente dei ciociari Stirpe tra i più accesi sostenitori della ripresa del campionato. Sostanzialmente favorevoli a tornare in campo anche Chievo, Juve Stabia, Pisa, Entella, Pescara e Spezia. Curiosa, in tal senso, l'idea del ds aquilotto Angelozzi che propone sì di riprendere la stagione ma solo per disputare playoff e playout sulla base della classifica attuale.

C'è poi un nutrito gruppo di società che potremmo definire "attendiste": favorevoli alla ripresa ma con grandi perplessità sul fatto che questa sia tecnicamente compatibile con la sanificazione degli ambienti e con i tempi dettati dalle autorità. In questo gruppo c'è anche il Livorno. In linea con gli amaranto Ascoli, Cittadella, Cremonese, Salernitana, Trapani e il Crotone attualmente secondo in classifica, ovvero “virtualmente” promosso in A in caso di congelamento della classifica. I pitagorici sono pronti a tornare in campo ma non vogliono forzare la mano, la volontà è quella di giocare solo se i margini di sicurezza saranno del 100%.

Contrari alla ripresa solo Cosenza, Perugia e, in parte, il Venezia. La posizione più netta è quella del presidente degli umbri Santopadre: “I protocolli sanitari di sicurezza previsti dalla Figc sono impossibili da attuare in Serie B. Impossibile riprendere a queste condizioni”.