Eccellenza. Guida ai playoff, spicca Akragas-Martina

11.06.2022 09:01 di Luca Aprea Twitter:    vedi letture
Una formazione del Martina
Una formazione del Martina
© foto di Emanuele Taccardi/TuttoMatera.com

Livorno – Sette finali per sette promozioni. Il campionato di Eccellenza volge al termine con l’ultima coda di questa stagione, lunghissima per le squadre che sono arrivate a giocarsi tutto in questi playoff. Il Livorno, eliminando la Maccarese grazie alla regola dei gol in trasferta (ancora in vigore) si è guadagnato, soffrendo, la qualificazione. Adesso per salire di categoria dovrà superare il Pomezia che ha superato ai rigori la Vis Cittadella Modena dopo che gli emiliani erano riusciti a ribaltare lo 0-2 dell’andata.

Nelle altre sei sfide il match clou è sicuramente quello che contrappone due nobili decadute con trascorsi in Serie C come Akragas e Martina. Il primo atto andrà in scena in Sicilia. Nelle altre sfide da seguire con interesse anche il match dell’altra squadra toscana, la Terranuova Traiana, che ha conquistato la finale superando l’Atletico Ascoli ai supplementari dopo il doppio 0-0. Un traguardo importante per la squadra aretina che dopo aver chiuso il campionato alle spalle del tanto discusso Figline ha prima superato i playoff del proprio girone e poi quelli regionali. Adesso la sfida agli emiliani del Colorno può valere la Serie D.

Completano il quadro delle finali L’Aquila-Chisola, il derby lombardo Castanese-Prevalle, quello veneto tra Giorgione e Montecchio. Menzione speciale per Angri-San Marzano, quasi una stracittadina in salsa salernitana visto che i due paesi sono divisi da meno di 10 km. Una sfida infinita che ha visto le due squadre affrontarsi in campionato e in Coppa Italia e che, con questa finale, vedrà le due compagini campane affrontarsi per ben sei volte in stagione. Questa però sarà quella decisiva e le schermaglie sono già iniziate sia tra le società (si dovrebbe giocare in campo neutro la gara di andata) che tra le tifoserie, tra le più calde del calcio dilettantistico campano.