Serie D. La Pro Livorno in rimonta schianta il Sasso Marconi, 3 a 1

13.12.2020 21:42 di Lorenzo Palma Twitter:    Vedi letture
Serie D. La Pro Livorno in rimonta schianta il Sasso Marconi, 3 a 1

Livorno – La Pro Livorno Sorgenti, all'Ardenza, porta a casa tre punti fondamentali in ottica di un campionato che sta regalando molte soddisfazioni ai biancoverdi che mercoledì andranno nel lucchese in casa del Ghivizzano Borgoamozzano che oggi ha trovato la prima vittoria stagionale a discapito della Marignanese Cattolica.

Una vittoria di carattere quella dei biancoverdi dopo un primo tempo dominato dal punto di vista del gioco ma con poche occasioni concrete create: un tiro leggero di Turini in mischia su calcio d’angolo al 17’, al 29’ Salemmo manca di poco una palla da spingere dentro e al 34’ due belle percussioni di Matteoli. Al 27’ grande parata di Blundo su contropiede del Sasso Marconi con la mano di richiamo che evita un gol già fatto ma la beffa dello svantaggio arriva pochi minuti dopo col colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo da parte dell’esperto Della Rocca al 31’, sintesi di una prima frazione dove la Pro Livorno ha chiuso i bolognesi nell’ultimo quarto di campo, senza seriamente impensierire il numero 1 gialloblu Giannelli, lasciando molti spazi ai contropiedi avversari guidati da Della Rocca, Monti e Baietti. Primo tempo che si conclude 0 a 1 dopo 3’ di recupero a causa del brutto infortunio di Carani della Pro Livorno, si sospetta una frattura del setto nasale.

Nel secondo tempo parte subito forte la Pro Livorno con Rossi che sugli sviluppi di una azione sulla fascia destra guidata da Solimano fa tap in e riporta i compagni in partita al 2’ e dopo pochi minuti passati tutti nella metà campo dei bolognesi sempre Rossi trova il raddoppio al 10’ grazie a un'altra azione nata dal laterale destro da cui riceve palla, si accentra e col sinistro fa partire un rasoterra sul secondo palo preciso ma non irresistibile su cui Giannelli non è esente da colpe. Al 12’ Rossi va vicino alla tripletta con un colpo di testa in mischia salvato sulla linea dal portiere avversario. Dieci minuti dopo al 21’ la Pro Livorno batte corto un angolo per Camarlinghi, la difesa bolognese non esce in pressione e il 10 biancoverde ha tutto il tempo per prendere la mira e mettere la palla a giro che colpisce il secondo palo prima di entrare in rete: Pro Livorno 3, Sasso Marconi 1. La partita prosegue con delle sporadiche azioni del Sasso Marconi guidate da Della Rocca e Monti che devono affrontare una Pro Livorno che ha fatto molti cambi e sta gestendo il match abbassando i ritmi e che si rende molto pericolosa in contropiede con Camarlinghi e i subentrati Granito e Casalini. Mentre vengono annunciati 4’ di recupero il subentrato Mitta del Sasso Marconi batte Blundo in 1 contro 1 ma si alza la bandierina del guardalinee: fuorigioco. Nel recupero la Pro Livorno è chiusa a difendere il risultato ma l’unica occasione concreta arriva ancora dalla testa di Della Rocca che gira una palla difficilissima poco sopra la traversa.

La partita racconta una Pro Livorno sfortunata e tratti in difficoltà nel contenere i contropiedi avversari in avvio che però ribalta tutto nel secondo tempo fin dal primo momento lasciando campo agli avversari solo nel finale.

Pro Livorno Sorgenti – Sasso Marconi 3 a 1 (0 a 1)

Pro Livorno Sorgenti 4-3-3: Blundo 1; Solimano 2, Petri 3, Carani 4, Salemmo 5; Turini 6, Brizzi 7, Costanzo 8; Matteoli 9, Camarlinghi 10, Rossi (C) 11. A disposizione di mister Niccolai: Gatti 12, Bartorelli 13, Falleni M. 14, Falleni D. 15, Lucarelli 16, Del Corona 17, Filippi 18, Granito 19, Casalini 20.

Sasso Marconi: Giannelli 1; Zannoni 2, Magliozzi 3, Colarieti 4, Serra 5; Minutolo 6, Pedrelli 7, Testoni 8; Monti 10; Della Rocca 9, Baietti 11. A disposizione di mister Muccioli: Masinara 12, Bozzato 13, Mannarino 14, Simone 15, Torelli 16, Galassi 17, Thiam 18, Falanelli 19, Mitta 20.

Arbitro: Campazzo di Genova, assistenti Frunza e Ghio di Finale Ligure.

Reti: 31' pt Della Rocca, 2' st Rossi, 10' st Rossi, 21' st Camarlinghi.