Serie D. Pro Livorno a un punto di svolta con l'incognita allenatore

13.11.2021 14:38 di Lorenzo Palma Twitter:    vedi letture
Mirco Vassallo
Mirco Vassallo
© foto di Sangiovannese 1927

Livorno – La Pro Livorno Sorgenti domani, domenica 14 novembre, sarà impegnata nel delicatissimo scontro casalingo contro la Sangiovannese, squadra reduce dalla prima vittoria di campionato nel derby contro l’Arezzo (la Sangiovannese è di San Giovanni Valdarno in provincia di Arezzo, ndr). Un match che inaspettatamente è terminato 1 a 0 grazie alla rete di Vassallo, probabilmente il miglior giocatore degli aretini che lo scorso anno militava nel Progresso Bologna nel girone della Pro Livorno e contribuì senz’altro alla salvezza non delle più facili dei rossoblu.

La Pro Livorno Sorgenti arriva con l’incognita allenatore in seguito alla rivoluzione avvenuta in settimana in seguito all’esonero di Niccolai a cui sono seguite le dimissioni del direttore sportivo Marco Braccini e gran parte dello staff tecnico che è già stato quasi del tutto sostituito. A meno che non ci sia un colpo di scena dell’ultimo minuto sulla panchina della Pro Livorno questa domenica siederà Claudio Galici, già vice-allenatore, sarà assente invece il difensore Alessandro Videtta per circa un mese a causa dell’infortunio di domenica scorsa, tra gli ospiti mancheranno invece Lorenzoni e Vlad.

Per entrambe l'obbiettivo sarà il punteggio pieno per allontanarsi dalle zone pericolose della classifica che ad oggi entrambe occupano, la Sangiovannese può andare sull'onda lunga della vittoria contro l'Arezzo, la Pro Livorno invece deve ritrovare ancora quella forza in attacco che la aveva contraddistinta lo scorso anno.