Chi è Igor Protti, eroe del Livorno e del popolo amaranto

12.07.2022 22:54 di Carlo Pannocchia   vedi letture
Igor Protti
TUTTOmercatoWEB.com
Igor Protti

Livorno - Chiuso il campionato di Eccellenza, l'Us Livorno 1915 è già pronta a guardare oltre, anche a livello dirigenziale. E lo fa affidandosi a un professionista serio, a una bandiera amaranto come Igor Protti, scelto per ricoprire la figura di direttore generale.

L'anno scorso il Signore delle reti, come viene chiamato a Livorno l'ex goleador, occupava il ruolo di club manager. In altre parole, dopo la conferma, è arrivata oggi, martedì 12 luglio, una promozione meritata.

Nato a Rimini il 24 settembre 1967, soprannominato anche lo Zar, Protti è stato, assieme a Dario Hübner, l'unico giocatore ad ottenere il titolo di capocannoniere in Serie A, con la maglia del Bari, in Serie B e in Serie C1, con quella del Livorno, nonché l'unico nella storia della Serie A a vincere il titolo di maggior realizzatore del campionato nonostante la squadra in cui giocava, appunto il Bari, sia poi retrocessa.

Auguri dunque a un campione unico, a un grande calciatore, oggi anche dirigente, ma anche un grande uomo. Il suo nome, a Livorno, è sinonimo di garanzia. Alla città dei Quattro mori, più che ad ogni altra, ha legato calcisticamente parlando il suo nome. Protti può essere a ragione definito l'eroe della squadra amaranto e della sua tifoseria.