Eccellenza. Livorno-Tau, tutto in 90’

14.05.2022 16:05 di Luca Aprea Twitter:    vedi letture
US Livorno
US Livorno
© foto di Amaranta.it

Livorno – Contro tutto e tutti. Domenica 15 maggio è il giorno dei giorni. Vincere per salire il primo gradino della scalata per riportare Livorno e il Livorno dove merita. Quello che è successo mercoledì ad Altopascio tra Tau e Figline ha inevitabilmente “inquinato” questa Poule Promozione e avvelenato un po’ l’ambiente ma, come ha ricordato il presidente Toccafondi in conferenza stampa, la squadra in questo momento non deve pensarci. Concentrazione massima e testa totalmente sul campo. La risposta migliore a chi ha imbastito calcoli diabolici dando un fragoroso calcio a ogni etica sportiva è quella di giocare al massimo per novanta minuti e oltre, vincere partita e campionato e mettersi alle spalle tutte le polemiche.

Stavolta, essendo l’ultima gara del triangolare, i calcoli sono presto fatti: in caso di vittoria il Livorno è promosso in D con il Figline e il Tau va ai playoff nazionali. Se la partita finisce in parità il Tau è promosso e Livorno-Figline si giocano in un ulteriore spareggio il secondo posto in D. Se invece gli amaranto venissero sconfitti sarebbero condannati ai playoff con Figline e Altopascio a festeggiare il salto di categoria. Tutto questo, ovviamente, in attesa delle decisioni della giustizia sportiva sul caso Figline che potrebbero ribaltare tutto. Ma adesso questo non conta.

Per quanto riguarda le formazioni Angelini dovrà rinunciare a Mazzoni che non ha recuperato dall’infortunio rimediato al “Del Buffa”. In porta ci sarà Guido Pulidori. Out anche lo squalificato Franzoni, in preallarme Pulina. In attacco dovrebbe partire ancora Ferretti, con Vantaggiato e Bellazzini alle sue spalle. A completare il tridente di supporto potrebbe esserci Gargiulo ma attenzione anche a Apolloni, che comunque potrebbe essere molto importante per scardinare una partita che si annuncia molto bloccata, considerando che al Tau basterà un pari per festeggiare la promozione. Sono completamente recuperati e a disposizione Frati e Petronelli, due pedine fondamentali nello scacchiere del tecnico amaranto.

Fischio di inizio alle ore 17. Si giocherà in uno scenario impensabile per una partita di Eccellenza: si stima che saranno oltre 5mila gli spettatori sui gradoni di Ardenza per spingere il Livorno al piano di sopra. Le chiacchiere stanno a zero, dimostriamo di essere superiori sul campo e salutiamo per sempre questo inferno polveroso.