Serie D. Troppi errori e la Pro Livorno cade a Rimini, 4 a 1

14.04.2021 16:43 di Lorenzo Palma Twitter:    Vedi letture
Casolla, oggi doppietta
Casolla, oggi doppietta
© foto di m.altarimini.it

Rimini - La Pro Livorno Sorgenti perde 4 a 1 a Rimini, un risultato bugiardo nel complesso ma che rispecchia le difficoltà recenti che sta avendo la squadra labronica nella fase difensiva.

Va subito in vantaggio la Pro Livorno dopo 38 secondi con Camarlinghi che corre centralmente palla al piede e vince un rimpallo al limite, davanti al portiere avversario Francesco Scotti deve solo insaccare. Si fa vedere il Rimini con Vuthaj in un paio di occasioni, i padroni di casa crescono nel gioco e trovano il pareggio al 24’ con Casolla che spinge in rete da 0 metri un calcio d’angolo che passa davanti a tutti.  La Pro Livorno allora si fa vedere di nuovo in avanti e al 28’ conquista un calcio di rigore con Brizzi che viene messo giù da Pecci. Sul dischetto va Rossi incrociando sul palo alla sinistra del portiere ma come all’andata la palla non entra, stavolta grazie ad una grandissima parata di Scotti. Al 32’ raddoppia il Rimini con Ricciardi che segna da fuori con un tiro sporco sul palo lontano di Blundo. Il Rimini da quel momento prova a addormentare il match, la Pro Livorno invece tenta di reagire affidandosi al tridente offensivo e ci riesce con Camarlinghi che entra in area dalla destra e mette un tiro che accarezza il secondo palo.

Nella ripresa le squadre si affrontano a viso aperto, i padroni di casa più pericolosi su contropiede e gli ospiti su iniziativa individuale. Al 19’ della ripresa la Pro Livorno compie ancora un errore difensivo, i padroni di casa riescono a mettere in mezzo un pallone dalla sinistra e Casolla ha lo spazio per tirare al volo sotto la traversa e firmare il 3 a 1. La Pro Livorno reagisce spinge molto e va vicina al gol con Petri con un tiro cross che Scotti è costretto a mandare in angolo nel quale la Pro Livorno costringe di nuovo al miracolo il portiere romagnolo. Nel finale gli ospiti fanno di tutto per riaprirla ma sono più pericolosi i padroni di casa in contropiede con i nuovi entrati, numerose le occasioni, poche però degne di nota, molti soprattutto gli errori in fase di impostazione da parte dei labronici che rallentano la manovra offensiva, all’ultimo minuto un calcio d’angolo gestito male favorisce Vuthaj che batte Turini sulla corsa e Blundo nell’uno contro uno che sigla il definitivo 4 a 1.

Rimini - Pro Livorno 4 a 1 (2 a 1)

Rimini: Scotti (C), Pupeschi, Valeriani, Simoncelli, Sambou (Pari 25’ st), Casolla, Viti (Arlotti 18’ st), Pecci (Mengucci 38’ st), Canalicchio (Manfroni 25’ st), Ricciardi (Diop 34’ st), Vuthaj. A disposizione di mister Mastronicola: Adorni, Nigretti, Ambrosini, Lugnan.

Pro Livorno Sorgenti: Blundo, Petri, Lucarelli (Matteoli 29’ st), Falleni M., Bartorelli, Bulli (Turini 36’ st), Bachini (Casalini 21’ st), Brizzi, Granito (36’ st Mancini), Camarlinghi (Solimano 29’ st), Rossi (C). A disposizione di mister Niccolai: Vozza, Del Corona, Falleni D., Brini.

Arbitra Leone di Barletta, assistenti Fracchiola di Bari e De Chirico di Molfetta.

Marcatori: Camarlinghi 1’ pt, Casolla 24’ pt e 19’ st, Ricciardi 32’ pt, Vuthaj 45+4’ st.

Ammoniti: Falleni M. 35’ pt, Viti 1’ st, Bartorelli 32’ st, Mengucci 41’ st.

Note: recupero 1’ e 4’.