Serie B, la ripresa in Europa. La Germania gioca, ricorsi in Francia

Il punto sui tornei cadetti del Vecchio Continente. In Spagna ufficiale il ritorno in campo l'8 giugno. In Inghilterra ripresa prevista per il 20 giugno
24.05.2020 17:32 di Luca Aprea Twitter:    Vedi letture
Bielsa, tecnico del Leeds
© foto di Giacomo Falsini
Bielsa, tecnico del Leeds

Milano – In Italia la strada per la ripresa del campionato di calcio è lunga e tortuosa ma adesso la situazione, almeno per la Serie A, sembra abbastanza delineata. Il Governo, attraverso il Comitato tecnico-scientifico, e la Figc sembrano aver trovato l'intesa definitiva per l'approvazione del protocollo sanitario necessario alla ripartenza e il prossimo 28 maggio, probabilmente si conoscerà anche la data del ritorno in campo. Tutto questo, come detto, per la massima serie. Già, perché per i tornei di B e C, l'applicazione delle norme sanitarie pare davvero difficile e, seppure l'indicazione formale sia quella di ripartire la ripresa del campionato cadetto e di quello di terza serie è ancora un'incognita. Non avendo l'urgenza delle coppe si potrà, nel caso, cominciare anche più tardi rispetto alla A (tra il 20 e il 23 giugno le date ipotizzate per un eventuale ritorno in campo) ma la situazione è decisamente fluida.

E nel resto d'Europa com'è la situazione dei tornei di seconda divisione? Questa la panoramica nei quattro maggiori campionati del Vecchio Continente.

Francia. La Ligue 2 è stata sospesa definitivamente come la Ligue 1. Nelle scorse ore è stato annunciato che la stagione 2020-21 partirà il prossimo 23 agosto. Ma, come prevedibile, la decisione di chiudere non è stata accolta bene da tutti. Sono infatti ancora in ballo i ricorsi al Consiglio di Stato del Tolosa e dell'Amiens dell'ex amaranto Arturo Calabresi (nonché squadra della città natale del presidente Macron...) che con il congelamento della classifica sono retrocesse dalla massima serie per far posto a Lorient e Lens, prima e seconda in classifica al momento della sospensione definitiva. Ma, a differenza della nostra serie cadetta, il margine delle due battistrada è davvero esiguo. Motivo per cui anche le “beffate”, ovvero Ajaccio, Troyes e Clermont, hanno già messo le carte in mano agli avvocati. Attenzione ai colpi di scena.

Germania. In Zweite Bundesliga si è già ripreso a giocare. Anche in terra teutonica infatti il campionato di seconda divisione ha seguito le sorti della massima serie e dopo il pareggio nello scontro al vertice tra lo Stoccarda la capolista Arminia Bielefeld del 9 marzo scorso il campionato, primo in Europa, è ripreso la scorsa settimana. Anche se, proprio il torneo cadetto tedesco, ha fatto tremare i fautori della ripresa quando, alla vigilia del tanto atteso ritorno in campo, due giocatori della Dynamo Dresda sono risultati positivi: quarantena per tutta la squadra e ritorno in campo rinviato per i gialloneri della ex DDR, attualmente impelagati nella lotta per non retrocedere.

Spagna. La Segùnda è pronta a ripartire. L'annuncio di ieri del primo ministro Pedro Sanchez, che ha annunciato la ripresa per lunedì 8 giugno, infatti riguarda non solo la Liga ma anche il torneo cadetto iberico che deve disputare le undici giornate rimanenti più playoff e playout. Cadice e Saragozza devono difendere il discreto vantaggio accumulato per poter festeggiare la promozione. Per gli andalusi, in particolare, sarebbe un ritorno storico nella massima serie dopo un esilio che dura da quasi trent'anni. Ma Almerìa e Huesca, in prima fila nella griglia playoff, sono pronte ad approfittare di eventuali passi falsi. In coda lotta per non sprofondare in Tercera il Deportivo La Coruna, i fasti del SuperDepor capace di schiantare il Milan e raggiungere le semifinali di Champions League sono lontanissimi.

Inghilterra. La Championship, il campionato di seconda divisione più ricco del mondo, secondo quanto riportato dai tabloid britannici dovrebbe riprendere – in linea con la Premier – il prossimo 20 giugno. Per cercare di completare la stagione regolare e permettere la disputa in un tempo consono dei playoff promozione (e i contratti dei giocatori in scadenza il 31 luglio) in Inghilterra hanno deciso che la ripresa sarà una vera e proprio full immersion: previsti infatti ben quattro turni infrasettimanali. Il Leeds del Loco Bielsa è al comando con una lunghezza di vantaggio sul West Bromwich ma entrambe hanno un buon margine di vantaggio sulla zona playoff, attualmente guidata dal Fulham, terzo.