Serie D. Il punto sulle operazioni di mercato nel girone della Pro Livorno

10.01.2022 20:54 di Marco Frosini Twitter:    vedi letture
Van der Velden dell'Arezzo
Van der Velden dell'Arezzo
© foto di Arezzoweb.it

Livorno - Anno nuovo, tempo di mercato. Dopo l'intensa sessione di calciomercato dello scorso Dicembre che ha coinvolto tutte le diciotto squadre del girone E non senza regalare alcune sorprese, anche Gennaio si apre con alcune interessanti operazioni che suscitano curiosità tra gli addetti ai lavori.

In primis l’ingaggio dell’olandese Junior Van der Velden da parte dell’ambizioso Arezzo di mister Sussi: nativo di Utrecht, il classe ‘98 ha mosso i primi calci nel settore giovanile della società biancorossa collezionando oltre centoventi presenze tra Under 19 ed Under 21. Nel Gennaio 2020 il passaggio al Den Bosch con il quale gioca una stagione e mezzo prima della nuova avventura con la maglia della Viterbese: con i leoni scende in campo venti volte tra Serie C e Coppa Italia.

Doppio colpo dell’UniPomezia che mette sotto contratto gli svincolati Assulin e Cartella: il primo, israeliano classe ‘91, è cresciuto nella cantera del Barcellona per poi maturare esperienze tra Spagna, Inghilterra, Israele, Kazakistan, Romania e Italia. Dopo la poco fortunata esperienza con i dilettanti del Crema una nuova opportunità nel campionato di Serie D con una formazione, quella biancoblu, destinata a giocare un ruolo di primo livello in questo campionato. Si tratta di un giocatore versatile che può giocare su tutto il fronte d’attacco sia come esterno che come rifinitore. Esperienze estere anche per Dennis Cartella, trequartista bresciano di ventuno anni cresciuto tra le file delle rondinelle ed emigrato prima a Malta (Fgura United e Marsaxlokk) e poi in Polonia (Orleta Radzyn Podlaski) prima di fare ritorno in Italia; può giocare anche come mediano o ala destra. Contestualmente all’arrivo dei due, i romani cedono l’esperto difensore Del Duca al Tivoli ed il centrocampista classe ‘98 Porzi al Città di Paliano.

Il Lornano Badesse ufficializza l’arrivo dell’attaccante classe 2002 Guglielmo Mignani dal Montevarchi con la formula del prestito. Figlio dell’ex difensore del Siena Michele, Mignani è un attaccante centrale che ha maturato esperienze con Siena, Montevarchi ed Athletic Carpi, con il quale ha già collezionato nove presenze in questa stagione tra Serie D e Coppa Italia.

Colpo da novanta anche per un’altra senese, la Pianese di Roberto Bacci; i bianconeri si assicurano le prestazioni della mezzala Francesco Marianeschi. Per il trentaduenne perugino esperienze con Virtus Entella, Sambonifacese, Gubbio, Follonica Gavorrano, Foligno e Lornano Badesse, queste due ultime nella scorsa stagione. Da Agosto al Castelnuovo Vomano, Marianeschi è sceso in campo dieci volte tra Serie D e Coppa Italia senza mai realizzare alcuna rete.

Operazioni in entrata anche per il Cascina che ingaggia il portiere classe 2002 Dragone dall’Atletico Terme Fiuggi e per la Sangiovannese che ottiene il prestito del giovane centrocampista Sacchini dalla Fiorentina Under 19.

Doppia cessione in casa Foligno: Bengala Ghomsi passa all’Angelana mentre Maraolo rescinde per cercare fortuna altrove. Finucci dal Montespaccato alla Maccarese, lascia il Flaminia Civitacastellana per vestire la maglia del Tivoli.