Buona la prima per il Livorno 1915 sul campo del Solvay, 1 a 6

05.09.2021 23:37 di Marco Frosini Twitter:    vedi letture
Solvay e Livorno 1915 in campo
Solvay e Livorno 1915 in campo
© foto di Marco Ceccarini, Amaranta.it

Rosignano Solvay – Prima uscita per il nuovo Livorno 1915 targato Toccafondi, che espugna il campo del Solvay Rosignano con un perentorio 1 a 6.

A partire forte però è la formazione di casa, che trova il vantaggio al 12’ con Ciolli che approfitta di una disattenzione della retroguardia ospite e trafigge Fontanelli per il vantaggio biancoblu.

La doccia fredda non deconcentra i ragazzi di mister Buglio, che trovano subito il pari, al minuto 16, con il giovane Pulina che approfitta del lavoro sporco di Bellazzini e deposita in rete da posizione centrale.

Giusto il tempo di rimettere palla al centro ed è ancora l’ex attaccante di Cittadella, Vicenza e Lecce a sfiorare il vantaggio con un colpo da biliardo che esce di poco alla sinistra di Grassia.

Gli amaranto macinano gioco e reclamano anche un rigore per un intervento dubbio su Frati che Cremonini valuta come regolare.

Passa soltanto un minuto e il direttore di gara stavolta decreta il penalty per l’atterramento di Ferretti ad opera dell’estremo difensore di casa: la trasformazione è opera di Bellazzini che al 28’ porta avanti gli amaranto.

Il trequartista pisano ha il piede caldo e lo dimostra al 35’ quando pennella una punizione dal limite e spedisce la palla all’angolino basso della porta di Grassia. Per lui è il secondo gol.

Prima dell’intervallo, al 43’, è poi Ferretti a portare il Livorno sul 4 a 1 con una conclusione che sbatte sul palo prima di terminare in rete. Subito dopo è il livornese Frati a mancare la marcatura personale grazie all’ottimo intervento di Grassia.

Nell’intervallo, girandola di cambi per gli ospiti con Bellazzini e Ferretti a tirare il fiato per Nunzi e Durante, e con l’esordio stagionale per Pulidori al ritorno in maglia amaranto dopo le esperienze con Catania e Carrarese.

La ripresa si apre con una prodezza di Frati che trova il palo dopo una conclusione di tacco e che si guadagna gli applausi dei tanti presenti allo stadio Solvay.

Il secondo tempo offre un Livorno arrembante e un Solvay Rosignano che prova a giocare di rimessa. I vari Palmiero, Nunzi e Durante mancano più volte la marcatura, e la partita scorre via senza troppe emozioni.

Al 34’ è Gelsi che trova la via della rete dopo uno sciagurato retropassaggio della mediana biancoblu, depositando nella porta avversaria dopo aver dribblato un incolpevole Pacchini.

Sul finale, al minuto 42 della ripresa, Ferretti chiude i conti sul 6 a 1.

Da segnalare, nel complesso, la buona prova dei biancoblu solvaini che, partecipanti al campionato di Seconda Categoria, si sono visti dunque opposti a una squadra superiore di ben tre divisioni calcistiche.

Solvay Rosignano – Livorno 1915   1 a 6 (1 a 4)

Solvay Rosignano (4-3-1-2): Grassia (1’ st Pacchini); Bacci (18’ st Fontanelli), Della Valentina (18’ st Panizzi), Menichetti (7’ pt Bartoli), Dini; Caminarecci (1’ st Tei), Cirinei (33’ st Finocchietti), Sainati (33’ st Pineschi); Artiaco (1’ st Mazzacca); Ciolli, Dos Santos (33’ st Orlandini). A disp. Turelli, Vanni All. Alicante.

Livorno 1915 (4-3-1-2): Fontanelli (1’st Pulidori); Franzoni (1’ st Segantini), Giampà, Ghinassi (1’ st Milianti), Palmiero; Pulina (1’ st Marinai), Gargiulo (22’ st Pini), Giuliani (1’ st Gelsi); Bellazzini (1’ st Nunzi); Frati, Ferretti (1’ st Durante). All. Buglio.

Reti: 12’ pt Ciolli, 16’ pt Pulina, 28’ pt Bellazzini (rig), 35’ pt Bellazzini, 43’ pt Ferretti, 34’ st Gelsi, 42’ st Ferretti.