A2 donne. Il Jolly Acli scalda i motori in vista della nuova stagione

06.09.2020 13:51 di Carlo Grandi   Vedi letture
A2 donne. Il Jolly Acli scalda i motori in vista della nuova stagione

Livorno - La prima foto ufficiale della stagione e poi subito a lavoro. Il Jolly Acli Basket Livorno edizione 2020-21, ha cominciato dunque a spron battuto una stagione dalle mille incertezze, lavorando duramente agli ordini di coach Marco Pistolesi e il suo fido assistente Emiliano Ferretti. Seguiranno due settimane di allenamenti prima dell'inizio del torneo di serie A, da affrontare con la voglia di far bene e con qualche ambizione.

I nuovi acquisti si sono subito integrati nel gruppo, con la “vecchia guardia” che li ha accolti a braccia aperte. Quello che vige nello spogliatoio è una gran voglia di ricominciare dopo lo stop forzato dei mesi scorsi.
Tuttavia , ancora parecchie sono le incognite: in primis l’incertezza sul campo di gioco. La società , nonostante l’incessante insistenza, ancora non ha ricevuto notizie in merito dalle istituzioni.

Attualmente la situazione degli impianti a Livorno è particolarmente delicata, con un solo terreno (il Palamacchia) per ben quattro squadre (oltre al Jolly, una maschile di serie B, e due di C Gold). Il general manager Paolo Paoli attende la fumata bianca nelle prossime ore affinché venga messo a disposizione il Pala Modigliani, anche in vista di un prossimo impegno della Nazionale Italiana Maschile. Questa l'ipotesi più plausibile, ma non l'unica.

La seconda problematica riguarda il protocollo Covid 19, diramato nei giorni scorsi. Sono tanti gli ostacoli da superare, che aggravano la situazione pure da un punto di vista economico. In questo senso la società si sta muovendo con grande attenzione; la squadra verrà presto sottoposta ai test sierologici, passo necessario per poter organizzare le prime amichevoli precampionato.

«Giorni faticosi – spiega Pistolesi-, doppie sedute, fisiche e di basket. La squadra è stata disponibile e concentrata, con voglia di lavorare bene da ogni punto di vista. Non mi sbilancio, ma il gruppo mi piace molto, lo dico chiaramente. Sono certe che potrà dare belle soddisfazioni. Le nuove? Confermano le buone impressioni»

«Sono molto dispiaciuta – dice Paola Parisi, presidente – per la questione del campo di gara: un’incertezza che non ci permette di collaborare come al solito nelle eventuali modifiche del calendario, richieste dalle altre realtà del girone sud. Ci hanno già chiamati dalla Sardegna, da Bolzano, giustamente devono organizzare logisticamente le trasferte, ma noi, purtroppo, ancora non sappiamo cosa rispondere. Spero di avere al più presto qualche notizia in proposito da chi di dovere».