Serie D. Fossati, Livorno: "Vogliamo regalarci un grande risultato"

02.03.2024 15:11 di Andrea Mercurio Twitter:    vedi letture
Fabio Fossati al Centro Coni
Fabio Fossati al Centro Coni
© foto di Amaranta.it

Livorno- Quella di domani, domenica 3 marzo, è la prima di tre importanti partite che vedranno il Livorno affrontare tre "big" del campionato: domani il Seravezza Pozzi, poi la Pianese in casa e infine il Follonica Gavorrano tra due settimane in trasferta. Il tecnico amaranto Fabio Fossati e di conseguenza la squadra è giustamente concentrato solo sulla trasferta di domani allo stadio Buon Riposo, partita già di per se abbastanza impegnativa e da dover affrontare senza il sostegno della tifoseria fermata dal provvedimento del Questore. Nella consueta consueta conferenza stampa di vigilia iml mister ha analizzato i vari argomenti a partire proprio dalla decisione dell'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive.

“Non l'abbiamo presa bene, affrontare una partita del genere senza la nostra gente e quello che loro riescono a darci ogni volta in supporto, calore, affetto e energia è sicuramente spiacevole. In un momento così importante della stagione perdiamo un elemento fondamentale come i tifosi, ma questa cosa deve darci una spinta in più per portare a casa un risultato importante con una prestazione di livello.”

Sulla partita in generale il tecnico è carico e convinto del lavoro svolto dalla squadra durante la settimana:“Abbiamo fissato l'obbiettivo ed è quello della partita di domani in cui vogliamo fare una grande prestazione per portare a casa il risultato pieno. In settimana abbiamo lavorato forte, siamo contenti e adesso la risposta la da il campo.”

“Io ho in mente il Seravezza e basta non riesco a vedere dopo. Le partite sono tutte importanti ma dobbiamo affrontarle una per volta. Ci siamo preparati e dobbiamo essere bravi a rimanere dentro la partita e già questo è molto difficile. Proiettarsi già su quelle dopo sarebbe un errore, pensiamo a domani e cerchiamo di portare a casa un risulto positivo con una prestazione importante, che forse col Querceta è un po' mancata rispetto alle altre gare come ad Altopascio o con il Ghiviborgo. Cerchiamo di concentrare ogni settimana tutte le nostre energie per affrontare il singolo avversario che è sempre il più importante.”

L'avversario di domani, allenato da Christian Amoroso, è una squadra che sta attraversando un periodo di difficoltà, 4 punti raccolti nel 2024, ma viene da un girone d'andata giocato alla pari della Pianese capolista. Il tecnico a riguardo commenta: “ Quello che so è che sono squadra forte anche se si sono incagliati in qualche risultato negativi. Anche la sconfitta di Follonica scorsa settimana benché netta ha avuto un risultato (3 a 0 ndr ) secondo me troppo pesante per quello che si è visto in campo. É una squadra propositiva con idee, con giocatori esperti e importanti, ma anche giovani molto interessanti a partire dal capitano Granaiola o l'esterno d'attacco Camarlinghi. Sono giocatori che sei o sette partite fa erano primi o secondi in classifica. Detto questo il gruppo è concentrato e si è allenato bene quindi possiamo regalarci una prestazione ed risultato importante andando il più possibile ad interrompere le loro geometrie di gioco.”

Le prestazioni di Nicolò Nardi a centrocampo sempre più al centro del gioco amaranto lasciano ovviamente soddisfatto anche mister Fossati che però precisa di non volerlo sovraccaricare di responsabilità: “É un giovane calciatore e deve seguire il suo percorso, si sta esprimendo bene, in settimana si allena sempre bene e soprattutto le vedo attento e concentrato e questa sé la cosa più importante. Deve però poter essere giovane, non dobbiamo chiedergli cose che chiederemmo ad uno con 10 anni di esperienza.

La domanda è poi collegata alla partita del Picchi di domenica scorsa vinta, non senza sofferenza, dal Livorno per 2 a 1: “Nel nostro non giocare benissimo ci metto anche le capacità degli avversari che sono stati bravi a imbrigliarci e contenerci. Secondo me però quando poi abbiamo trovato il bandolo della matassa noi si poteva far più male di quello che abbiamo fatto e qui mi ricollego a Nardi che forse non si è espresso al massimo. Lui è un 2004 e deve pensare a fare bene qua a Livorno che è una piazza importante e vale come 2 o 3 stagioni da un altra parte.”

A proposito del modulo a tre punte visto nella parte finale di partita Fossati non esclude niente per il futuro: “ É un opzione su cui lavoriamo in settimana, ma ancora non l'ho valutata come una situazione dal primo minuto. Nulla però è precluso abbiamo i giocatori per poter fare anche il 3-4-3 e lo possiamo fare sia più offensivo sia magari un po' più difensivo con Nardi e Frati per esempio”.

Riguardo le scelte tecniche Fossati domani potrà contare sull'intera rosa sebbene alcuni giocatori debbano recuperare ancora a pieno dai rispettivi infortuni. “Fancelli ha lavorato un po' a parte un po' con la squadra e in linea di massima prossima settimana torna in gruppo definitivamente. Cori sta lavorando bene e ha bisogno di riatletizzare la gamba per recuperare al massimo. Lavoriamo per averlo a disposizione perché è un giocatore importante. Curcio è stato fermo parecchio, ma ha lavorato bene con la squadra e lo valuteremo domani all'interno dei 22 convocati. Atleticamente è recuperato, ma dobbiamo gestirlo al meglio fino a che non è al 100%. Savshak è a disposizione, ma ha bisogno di lavorare ancora per sentirsi bene fisicamente e per lui questa ora è la cosa più importante. ”