Serie D. Esposito, Livorno: "Continuare sulla strada intrapresa, trovare i tre punti"

14.01.2023 18:49 di Andrea Mercurio Twitter:    vedi letture
Vincenzo Esposito
Vincenzo Esposito
© foto di Amaranta.it

Livorno - Ultimo giorno di allenamento al Magnozzi per il Livorno che domani, domenica 15 gennaio, alle ore 14:30, affronterà la Sangiovannese allo stadio Virgilio Fedini di San Giovanni Valdarno. La formazione in maglia bianco azzurra all'andata ebbe la meglio su Luci e compagni per 0 a 2 nella gara disputata a porte chiuse proprio nel Centro Sportivo Magnozzi. Al termine dell'allenamento odierno il tecnico amaranto Vincenzo Esposito, in occasione della consueta conferenza stampa prepartita, ha sottolineato le due ultime buone prestazioni degli amaranto che “sebbene ci abbiano fatto uscire con il rammarico nel complesso sono state due ottime gare e l'obbiettivo adesso è portare a casa i tre punti”.

Su Francesco Neri, reduce dal gol contro il Flaminia, il tecnico ha elogiato il calciatore per “la prova bella e sostanziosa” ma ha anche sottolineato come “non sia ancora in condizione per partire e mantenere per 60-70 minuti, quindi lo devo tutelare sul piano fisico”. Discorso simile per El Bakhtaoui leggermente affaticato dopo la gara di domenica scorsa: “oggi si è allenato al 70-80% e quindi farò una valutazione domani in base a come starà e considerando che possiamo anche staffettarlo”.

Per quanto riguarda il calciomercato è ancora da ufficializzare, ma si allena già col gruppo il nuovo portiere Fabrizio Bagheria, classe 2001, che nei piani del tecnico piemontese “va a sostenere un ruolo delicato e potrà essere una risorsa in più per questo Livorno. I due attuali portieri potranno rifiatare entrambi e poi si giocheranno il posto in campo”.

Sul difensore Michele Russo, che nelle ultime gare non ha giocato lasciando il posto alla coppia Benassi-Fancelli, Esposito non ha dubbi: “Michele è un esempio per la squadra, c'è un momento di avvicendamento tecnico in cui sicuramente è stato penalizzato e cosi come lui anche Giampà. Bisogna anche dare atto che la coppia che sta giocando ora ha disputato due buone partite”.