Seconda Categoria. Il Selvatelle vince e allunga, cade il Marciana Marina

16.11.2021 11:39 di Marco Frosini Twitter:    vedi letture
Il Salivoli cala la manita
Il Salivoli cala la manita
© foto di Tuttocampo.it

Livorno - Giornata a due facce quella appena giocata sui campi dei Gironi E ed F di Seconda Categoria. Da una parte l’ennesima conferma dell’ottimo stato di forma del Selvatelle, che, complici i risultati degli altri campi, valorizza al meglio la striminzita vittoria sul Collesalvetti e prende il largo in classifica. I biancoazzurri faticano non poco nel testa coda con i colligiani: al 18’ pt Vaira apre le marcature per i padroni di casa, ma al 35’ pt Guidi rimette tutto in discussione con la rete dell’1 a 1; nel secondo tempo la banda di Martelli mette il sigillo sulla vittoria con Sarais che manda in estasi il pubblico presente. I terricciolesi bissano il successo di sette giorni fa sul campo de La Cantèra Gabbro e portano a cinque le lunghezze di vantaggio sulle dirette inseguitrici. I neroverdi non riescono ad uscire dal tunnel ed inanellano la terza sconfitta consecutiva: la quota salvezza è ora distante sei punti, ma oltre ai punti vanno recuperati anche gioco e convinzione nei propri mezzi.

Dietro alla capolista l’Ardenza non riesce a tenere il passo e si fa fermare sul 2 a 2 dal Fabbrica: Orlandi e Gragnani non bastano, gli ospiti vanno a segno con Gionfriddo e De Zio ed ottengono un punto di vitale importanza per la lotta salvezza.

Partita dai due volti e con una rete per tempo quella chiusa sull’1 a 1 tra l’altra seconda, il Capannoli San Bartolomeo, ed il Livorno 9: prima frazione di marca viola, con Lici che manda avanti i suoi con il calcio rigore trasformato al 25’ pt. Nei successivi quarantacinque minuti sono i livornesi a cercare maggiormente la soluzione a rete, e la rete di Allegri al 25’ st è la classica dimostrazione che chi sbaglia paga; gli ospiti ottengono così un preziosissimo pareggio grazie al quale restano incollati ad un solo punto dai pisani e dai rossoverdi ardenzini.

Dietro ai rossoazzurri vince e convince il Montenero corsaro con il Carli Salviano: al Bizzi i gialloneri ottengono i tre punti al termine di una prestazione di carattere, coronata nel finale dal gol di Valtriani; sugli scudi le prestazioni di Domenichini e Romanelli, due autentiche spine nel fianco per i livornesi. I monteneresi riscattano così la brutta sconfitta con il Collevica e mandano un forte segnale alle dirette concorrenti; il Carli Salviano cancella quanto di buono fatto una settimana fa con la Nuova Popolare Cep.

Vittorie anche per La Cantèra Gabbro sul campo dell’Orlando e del Casciana Termelari a Vicarello con il Collevica.

Spettacolo e gol al Pitto, dove i gabbrigiani hanno avuto il merito di crederci fino in fondo: vantaggio Orlando al 7’ pt con Vannucci che realizza dagli undici metri, ma è soltanto un fuoco di paglia; poco dopo Buffolino sfonda la linea difensiva biancoazzurra e realizza per gli ospiti. Sul finale del primo tempo La Cantèra trova la rete del sorpasso con Fratini abile a battere Albano. Il nuovo pari dei livornesi arriva al 22’ st grazie a Garzelli, ma la tenacia dei gialloblu viene premiata da Cerrai che mette in rete per il definitivo 3 a 2. Continua il periodo no dell’Orlando, ancora a secco di vittorie e raggiunto al terzultimo posto dal Fabbrica.

Il Casciana Termelari cala la manita a Vicarello e mostra i muscoli in un match nettamente a senso unico: vicarellesi mai in partita ed ora scesi al quintultimo posto, per i biancorossoblu una vittoria che fa morale e che permette di allungare a quattro la striscia di risultati utili consecutivi.

Collesalvetti-Orlando e Livorno 9-Selvatelle le partite da seguire nel prossimo weekend; per l’Ardenza un turno di riposo con la speranza che i risultati dagli altri campi permettano di restare in scia alla testa del girone.

Quattro sono i giocatori in testa alla classifica dei cannonieri: si tratta di Cassano e Gragnani dell’Ardenza e di Villa e Sarais del Selvatelle, tutti con quattro reti all’attivo.

Questi i risultati della settima giornata:

Ardenza - Fabbrica 2-2

Capannoli San Bartolomeo - Livorno 9 1-1

Collevica - Casciana Termelari 0-5

Orlando - La Cantèra Gabbro 2-3

Carli Salviano - Montenero 0-1

Selvatelle - Collesalvetti 2-1

riposava: Nuova Popolare Cep

La classifica: Selvatelle 19 punti; Ardenza e Capannoli San Bartolomeo 14; Livorno 9* 13; Montenero 12; La Cantèra Gabbro 10; Casciana Termelari 9; Carli Salviano* 7; Collevica* 5; Fabbrica* e Orlando* 4; Nuova Popolare Cep* e Collesalvetti* 1. *una partita in meno.

Il prossimo turno:

Casciana Termelari - Carli Salviano

Collesalvetti - Orlando

Fabbrica - Capannoli San Bartolomeo

La Cantèra Gabbro - Collevica

Livorno 9 - Selvatelle

Montenero - Nuova Popolare Cep

riposa: Ardenza

Dopo sei vittorie consecutive cade a sorpresa il Marciana Marina, battuto con uno spettacolare 3 a 2 dal Forte di Bibbona e costretto a vedere avvicinarsi le dirette concorrenti per la promozione.

Partita pirotecnica quella de Il Mandorlo, con una prima frazione giocata in modo esemplare dai gialloamaranto: da segnalare una rete annullata per un fallo in area ed una clamorosa occasione divorata a due passi dalla linea di porta; il vantaggio arriva alla mezz’ora grazie al colpo di testa di Maglione ma gli ospiti riescono a trovare il pareggio appena prima del duplice fischio del Signor Fiorillo di Lucca.

Il divertimento prosegue anche nel secondo tempo, nel quale sono i rossoblu a trovare la rete del 2 a 1 sugli sviluppi di un calcio d’angolo: partita archiviata? Macché. E’ di Domenici la doppietta che consente ai bibbonesi di ribaltare il match e di mandare al tappeto gli isolani per la prima volta in questa stagione.

Al secondo posto si conferma l’Antignano che prende il largo sul campo del Ribolla: 4 a 1 il risultato finale con le reti di Paul Gross (doppietta), D’Elia e Marasco; i bianconeri fanno dodici su dodici nelle ultime quattro e si lanciano all’inseguimento della capolista, il Ribolla non vince in casa dalla prima di campionato (3 a 1 al Vada).

In zona playoff restano Montieri e Roccastrada, entrambe a quota tredici e con un punto di ritardo rispetto al Forte di Bibbona: i biancoverdi si sbarazzano del Rosignano Sei Rose (3 a 1), mentre i biancorossi del Roccastrada passano al Gori di Vada con il rigore di Belardi al 45’ st.

In coda importantissima vittoria del Salivoli che abbatte il Punta Ala con un perentorio 5 a 1: i primi quarantacinque minuti si chiudono sull’1 a 1 per effetto delle reti di Ulivieri dopo appena due giri di lancette e di Cozzolino che fa pari al 6’ pt; nel secondo tempo si scatenano i piombinesi che vanno in rete per altre quattro volte con Perillo (doppietta), Galassi e Dominici.

Palazzi Monteverdi e Riotorto finiscono in pareggio, un risultato che serve a ben poco per le sorti della lotta salvezza.

Tra sette giorni si torna in campo con Riotorto-Vada che vale la salvezza, Marciana ed Antignano in casa per macinare punti contro Solvay Rosignano e Palazzi Monteverdi.

Tra i bomber comanda la coppia Domenici (Forte di Bibbona)-Pellegrini (Rosignano Sei Rose) con sei reti, seguita a ruota da Salusti (Montieri) a cinque e Perillo (Salivoli) a quattro.

Questi i risultati della settima giornata:

Forte di Bibbona - Marciana Marina 3-2

Montieri - Rosignano Sei Rose 3-1

Palazzi Monteverdi - Riotorto 1-1

Ribolla - Antignano 1-4

Salivoli - Punta Ala 5-1

Vada - Roccastrada 0-1

riposava: Solvay Rosignano

La classifica: Marciana Marina 18 punti; Antignano* 16; Forte di Bibbona* 14; Montieri e Roccastrada 13; Solvay Rosignano* 9; Rosignano Sei Rose* 8; Salivoli e Ribolla 7; Vada* 6; Riotorto 4; Punta Ala* 3; Palazzi Monteverdi* 2. *una partita in meno.

Il prossimo turno:

Antignano - Palazzi Monteverdi

Marciana Marina - Solvay Rosignano

Punta Ala - Montieri

Riotorto - Vada

Roccastrada - Forte di Bibbona

Rosignano Sei Rose - Ribolla

riposa: Salivoli