Lucarelli-Apolloni, la Gip di Milano: "Probabile la reiterazione di analoghi comportamenti"

20.01.2023 21:07 di Articolo Redazione   vedi letture
Il Tribunale di Milano
Il Tribunale di Milano
© foto di Flickr.com

Milano – Assai probabile reiterazione di analoghi comportamenti. Questa, secondo la giudice per le indagini preliminari di Milano, Sara Cipolla, è la motivazione che ha indotto la stessa Gip a disporre gli arresti domiciliari a carico di Mattia Lucarelli e Federico Apolloni, i due giocatori del Livorno accusati di avere stuprato, a Milano, una ragazza arrivata dagli Stati Uniti in Italia per motivi di studio.

“Le modalità e le circostanze dei fatti-reato sopraindicate denotano una spiccata pericolosità sociale di chi è sottoposto ad indagini, certamente tale da rendere assai probabile la reiterazione di analoghi comportamenti”, ha difatti scritto la gip milanese Cipolla nell’ordinanza di custodia cautelare che oggi, venerdì 20 gennaio, ha portato i giovani calciatori Lucarelli ed Apolloni agli arresti domiciliari.

I due ragazzi sono accusati di violenza sessuale di gruppo per lo stupro di una studentessa statunitense conosciuta poche ore prima in un locale milanese nel marzo 2022.