Eccellenza. Vince il Tuttocuoio e il Livorno ringrazia, in vetta anche la Cuoiopelli

25.11.2021 18:48 di Marco Frosini Twitter:    vedi letture
L'Armando Picchi
L'Armando Picchi
© foto di Tuttocampo.it

Livorno - Se è vero che l’occasione fa l’uomo ladro, ieri tra Santa Croce, Perignano e Cenaia ci si giocava una buona fetta di promozione. Il riposo del Livorno e le contemporanee vittorie di Cuoiopelli e Tuttocuoio hanno permesso alle due formazioni pisane di procedere a passo spedito verso la vetta.

Vetta conquistata a suon di gol dai biancorossi di Santa Croce, che sul proprio campo sfruttano al meglio l’allineamento dei pianeti per guadagnare il pass per il primo posto, occupato sino ad oggi dal Livorno in solitaria. La vittoria è arrivata al termine di novanta minuti tutt’altro che facili: sono infatti gli ospiti ad andare a segno dopo soli cinque giri di lancette grazie alla prima rete in campionato per Di Leo, abile a concludere a rete una bella azione orchestrata da Calamassi e Tognarelli; il vantaggio dura appena dieci minuti, quelli che impiega l’ex Prato Falchini a trasformare il calcio di rigore assegnato dal Signor Solito di Piombino. L’attaccante classe ‘86 si ripete in apertura del secondo tempo e mette dentro il definitivo 2 a 1 che vale l’aggancio agli amaranto e la quarta rete stagionale, stesso bottino del compagno di squadra Bracci. Con questa sconfitta, per lunghi tratti immeritata, la Colligiana scivola al terzultimo posto, appena un punto sopra il Castelfiorentino ed a tre dal fanalino di coda Atletico Piombino.

Il risultato più eclatante di giornata è però quello maturato al Matteoli di Perignano, dove il Fratres naufraga sotto le reti di Agudiak, Orlandi, Bartorelli e Lazzarini: Sciapi segna su rigore dopo appena un minuto di gioco, il resto è un monologo neroverde che si protrae fino al terzo minuto di recupero, quando Taraj sigla il 2 a 4 valido solo per le statistiche. Finisce dopo nove giornate ed otto partita l’imbattibilità stagionale dei rossoblu, che si vedono scavalcare in classifica dalla Cuoiopelli e che vedono avvicinarsi pericolosamente Tuttocuoio, Atletico Cenaia ed Armando Picchi; per i perignanesi si tratta della sconfitta interna più larga registrata nel campionato di Eccellenza. La squadra di Mister Marmugi, trascinata dal bomber Agudiak, replica alla sconfitta patita in Coppa Italia, quando a Ponte a Egola il Fratres di impose con un imbarazzante 0 a 5: seconda vittoria di fila ed operazione quarto posto portata a termine.

Altra delusa di giornata l’Atletico Cenaia, già protagonista nella recente eliminazione del Livorno dalla Coppa Italia di Eccellenza. Gli arancioneroverdi sprecano una ghiotta occasione per accorciare in classifica e si fanno bloccare sullo 0 a 0 tra le mura amiche dal Castelfiorentino. La vittoria manca da ben quattro giornate, nelle quali i cenaiesi hanno raccolto la miseria di tre punti e con sole due reti all’attivo; il Castelfiorentino mette nel sacco un punticino che gli permette di avvicinare la coppia Fucecchio-Colligiana, ora distante solo una lunghezza.

Appena dietro alla zona playoff si piazza prepotentemente l’Armando Picchi che allunga a quattro la serie di risultati utili consecutivi con una prestazione degna del proprio nome: il 3 a 1 rifilato al Fucecchio è la palese dimostrazione che il duro lavoro e la pazienza pagano sempre. Ed è proprio la pazienza che serve ai biancoamaranto per portare a casa l’intera posta in palio dopo lo svantaggio durato un tempo intero: la rete dell’1 a 0 per il Fucecchio è opera di Rigirozzo, uno che con i livornesi pare avere un conto in sospeso: già nel match del Picchi dello scorso 10 Ottobre l’attaccante bianconero era andato a segno per il momentaneo 2 a 1. Ironia della sorte, la partita con il Livorno era terminata con lo stesso punteggio di ieri. L’Armando Picchi, pur orfano di capitan Neri, ribalta la partita nei secondi quarantacinque minuti grazie all’incornata di Testa che fa 1 a 1 dopo tre minuti e con Morelli che porta avanti i padroni di casa al 28’ con un perfetto calcio di rigore per atterramento di D’Angelo negli ultimi sedici metri; il tris arriva nel finale grazie ad Alessio Bani che, ben servito da Campo, replica la rete del pari di Domenica scorsa in quel di Castelfiorentino. I livornesi volano al sesto posto e prenotano un posto sul treno promozione occupato da ben sei squadre nello spazio di cinque punti.

Chi non sembra volersi fermare è il San Miniato Basso, che dopo l’exploit sul campo della capolista Livorno passeggia sull’Atletico Piombino sempre più in crisi: manco a dirlo, il vantaggio giallorosso è siglato da Chiaramonti, che alla mezz’ora mette dentro la sua terza rete in quattro giorni. Nella ripresa i sanminiatesi vanno ancora a segno con Ercoli, Ciravegna e Mancini. Per i nerazzurri a segno Dublino, al terzo gol in campionato dopo quelli realizzati contro Tuttocuoio ed Armando Picchi; Domenica al Magona andrà in scena un insolito derby con il Livorno, due realtà con obiettivi contrapposti ma legate indissolubilmente dalla necessità di fare punti.

Si scuote anche il Certaldo che guadagna il secondo successo casalingo consecutivo battendo di misura il Ponsacco: il rigore di Acatullo a metà della seconda frazione regala ai viola altri tre punti di fondamentale valenza per il cammino verso la salvezza. Quinta partita senza vittorie per i rossoblu, decimati per l’occasione da una lunga lista di infortunati e con un ruolino di marcia tutt’altro che invidiabile: Domenica sarà derby con la Cuoiopelli.

La decima giornata, in programma Domenica 28 alle ore 14:30, proporrà una serie di incroci dal gusto dolceamaro: derby tra Atletico Piombino e Livorno e tra Ponsacco e Cuoiopelli, due partite che valgono come oro colato; il Tuttocuoio ospita il Certaldo per confermare l’ottimo stato di forma, stop per l’Armando Picchi.

Questi i risultati della nona giornata:

Armando Picchi - Fucecchio 3-1

Atletico Cenaia - Castelfiorentino 0-0

Certaldo - Ponsacco 1-0

Cuoiopelli - Colligiana 2-1

Fratres Perignano - Tuttocuoio 2-4

San Miniato Basso - Atletico Piombino 4-1

riposava: Livorno

La classifica: Livorno e Cuoiopelli 17 punti; Fratres Perignano 15; Tuttocuoio 14; Atletico Cenaia 13; Armando Picchi 12; San Miniato Basso 11; Certaldo e Ponsacco 9; Fucecchio e Colligiana 8; Castelfiorentino 7; Atletico Piombino 5. *una partita in meno.

Il prossimo turno:

Atletico Piombino - Livorno

Castelfiorentino - Fratres Perignano

Colligiana - San Miniato Basso

Fucecchio - Atletico Cenaia

Ponsacco - Cuoiopelli

Tuttocuoio - Certaldo

riposa: Armando Picchi

La classifica cannonieri: Chiaramonti (San Miniato Basso) e Remedi (Atletico Cenaia) 6 reti; Ferretti (Livorno) 5; Bracci e Falchini (Cuoiopelli), Sciapi e Andolfi (Fratres Perignano), Vantaggiato (Livorno), Neri (Armando Picchi) e Agudiak (Tuttocuoio) 4.