Eccellenza. Playoff, cosa accade se le tre squadre arrivano in parità

21.04.2022 22:55 di Carlo Pannocchia   vedi letture
Un gol del Livorno
Un gol del Livorno
© foto di Amaranta.it

Livorno - La Poule Promozione di Eccellenza Toscana iniziano domenica 24 aprile con il primo turno. Il Livorno giocherà al Picchi proprio domenica contro il Figline. Il tecnico degli amaranto Giuseppe Angelini continua gli allenamenti con Vantaggiato e compagni. L'allenatore conta di recuperare i giocatori in ritardo di condizione o acciaccati. Per il momento Panebianco (infrazione al malleolo), Torromino (lesione muscolare) e Frati rimangono ancora nella lista degli infortunati.

Per quanto riguarda le ammonizioni comminate durante il campionato non verranno azzerate. Pertanto in vista della gara con il Figline in programma domenica alle 17.00 allo stadio Picchi, allora, riepiloghiamo la situazione disciplinare che riguarda gli amaranto dopo la fine del campionato: sette cartellini gialli Gargiulo; cinque gialli Gelsi, Giampà, Apolloni, Pecchia; tre gialli Ghinassi, Marinai; due gialli Ferretti, Franzoni, Giuliani, Mazzoni; un giallo Frati, Palmiero, Petronelli, Pulina, Russo, Torromino, Vantaggiato. Ricordiamo, infine, che la squalifica scatterà al decimo giallo.

Il regolamento del triangolare prevede che in caso di parità di punteggio tra due squadre al secondo posto, si dovrà disputare una gara unica in campo neutro, con eventuali tempi supplementari e calci di rigore. Chi vince verrà promossa in serie D.

Nel caso in cui siano tre squadre ad arrivare a parità di punteggio, sarà la cosiddetta classifica avulsa, a stabilire la classifica, in base all'Art. 51 C/3/4/5, come segue: a) dei punti conseguiti negli incontri diretti fra tutte le squadre; b) della differenza fra reti segnate e subite nei medesimi incontri; c) della differenza fra reti segnate e subite nell'intero Campionato; e) del sorteggio. La prima andrà direttamente in serie D, le altre due squadre giocheranno una gara unica in campo neutro, con eventuali tempi supplementari e calci di rigore, per determinare la seconda promozione diretta in serie D.