Serie B. La Pielle non si ferma e Caserta è sconfitta, 79 a 72

11.02.2024 21:29 di Daniele Domenici   vedi letture
Nicola Ricci
Nicola Ricci
© foto di Amaranta.it

Livorno. Al Pala Allende, si presenta Caserta, le canotte bianco nere,  quella Caserta che a cavallo tra gli anni ottanta e novanta, ha raccontato una bella favola nel mondo del basket Italiano, con i suoi “scugnizzi” Oscar, il “nostro” Dell’Agnello, vincendo uno scudetto e regalando spettacolo anche in Europa.

Chiarini che è venuto dall’Argentina, forse,  non sa ancora la storia del basket Italiano e cambiando totalmente il copione rispetto alla scorsa domenica con Fiorenzuola, assieme ai suoi compagni parte fortissimo, la Pielle gioca bene, il primo quarto è quasi perfetto, in attacco ottime le scelte, ed i 29 punti in dieci minuti ne sono la testimonianza.

Caserta si aggrappa al suo uomo di maggior talento Alibegovic , ed ha il grande merito seppur sempre sotto di oltre dieci punti, di rimanere in partita e crederci sempre, nonostante all’intervallo lungo la Pielle sia avanti 47 a 31 dimostrando un gioco corale e senza sbavature, con Rubbini a dettare i tempi ,chiamato anche ad un sacrificio aggiuntivo vista la indisponibilità di Laganà.

Come anticipato,  nel terzo quarto Caserta ha il merito di crederci, di lottare palla su palla, di sporcare e rendere difficili i possessi dei biancoblu, Paci assieme ad Alibegovic accorciano e si chiude sul 63 a 51.

L’ultimo quarto vede una Pielle un po' stanca, alcune conclusioni non entrano, i liberi tornano ad esser un problema, si chiuderà con un 19 a 34 e Caserta inizia a crederci arrivando fino al meno cinque, poi palla a Chiarini che con due conclusione ed i liberi porta la Pielle di nuovo sopra i dieci punti, il play di Caserta Lucas  però non ci sta e mette due bombe, poi Alibecovic completa la quasi rimonta con un'altra azione da tre punti, si va sul 75 a 72 però nessuno trema, i duemila cinquecento cuori Piellini come sempre cantano ancora più forte e Chiarini si prende la responsabilità dell’attacco, fallo e tiri liberi, ne mette solo uno, ma Alibegovic si riprova dalla distanza la palla non entra e la chiude “Momo” Diouf in penetrazione.

La Pielle può festeggiare l’aggancio a Montecatini in vetta,  che ieri aveva vinto a Fiorenzuola e sfruttare lo scivolone dell’AKern che perde a Rieti.

Sul piano personale ottima la prova di Chiarini 19 punti e assist bellissimi , benissimo Rubbini nel primo tempo, determinante Loschi che si prende tiri importanti, preziosi come al solito Ferraro e Campori in fase difensiva, granitico Diouf in fase difensiva, in costante e continua crescita,  Lo Biondo c’e sempre, mette tre triple per allontanare la rimonta di Caserta e prende 11 rimbalzi,  Pagani si fa sentire sotto canestro, come anche gli altri male dalla lunetta.

Mercoledi si tornà in campo la Pielle sarà di scena a Cassino per la prima di due trasferte, in quattro giorni che si concluderà a Desio la prossima domenica.

Pielle Caffé Toscano Livorno - Caserta Paperdi 79 a 72

(29-17, 18-14, 16-20, 16-21)

Caffè Toscano Pielle Livorno: Rubbini 11 (2/6, 1/4), Chiarini 19 (4/8, 1/3), Ferraro 5 (1/2, 1/5)  Lo Biondo 15 (2/3, 3/5), Diouf  9 (4/5, 0/0),  Loschi 11 (1/2, 2/5)Campori  5 (2/3, 0/0), Pagani 4 (2/4, 0/0), Manna 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 19 / 34 - Rimbalzi: 33 6 + 27 (Lo Biondo 11) - Assist: 21  

Paperdi Caserta: Lucas 11 (3/4, 1/3) Alibegovic 20 (4/9, 3/10), Paci 14 (7/13, 0/0), Sergio 8 (4/5, 0/2), Butorac 7 (2/4, 1/4), Mehmedovic 6 (2/5, 0/0), Vitale 6 (3/4, 0/0), Mastroianni 0 (0/2, 0/1), Pagano 0 (0/0, 0/0), 

Tiri liberi: 7 / 12 - Rimbalzi: 35 9 + 26 (Sergio9) - Assist: 19