Serie D, il punto dopo la 34a. Male Pro Livorno, retrocessa l'Uni Pomezia

16.05.2022 16:45 di Lorenzo Palma Twitter:    vedi letture
Giustarini, Follonica, 3 gol
Giustarini, Follonica, 3 gol
© foto di grossetosport.com

Livorno – La Pro Livorno Sorgenti perde pesantemente anche l’ultimo match di campionato contro la Pianese per 0 a 4 al Magnozzi, due reti per tempo con Marino e Tascini nel primo e Convitto e Palma nella ripresa, ospiti che confermano il quinto posto in classifica sorpassando il Lornano Badesse che cade 2 a 0 in trasferta contro la Sangiovannese, decisivo Poli con una doppietta che, per effetto domino, condanna l’UniPomezia alla retrocessione in Eccellenza direttamente per distacco maggiore di 8 punti con i laziali che perdono l’ultima contro il Foligno in trasferta per 2 a 1, decisivi le reti di Miccio e Valentini.

Il Foligno ai playout affronterà il Rieti che ha pareggiato 1 a 1 contro il Montespaccato in rimonta grazie alla rete di Vari nella ripresa che risponde alla rete di Calì arrivata in chiusura di primo tempo.

Altro pareggio in zone di bassa classifica è il 2 a 2 tra Tiferno Lerchi e Scandicci, ospiti avanti con Palermo, la ribaltano Evangelista e Gorini ma i toscani la pareggiano con Marini al 84’.

Stesso risultato tra Poggibonsi e Cascina con i pisani che vanno avanti con Mencagli e Giani, nella ripresa Mazzolli e Regoli pareggiano il conto, da applausi comunque l’impresa del Cascina in questo finale di stagione è a 9 partite consecutive senza sconfitte, una salvezza veramente meritata.

La capolista San Donato Tavarnelle vince 1 a 0 l’ultima davanti ai suoi tifosi contro il Cannara già retrocesso grazie alla rete di Marzierli, adesso la festa e poi i gialloblu dovranno programmare la prossima stagione.

Nella lotta terzo posto vincono entrambe, l’Arezzo batte 3 a 1 contro il Flaminia in rete Persano e Lazzarini, risponde Ancillai e nella ripresa Calderini chiude il discorso. Il Follonica Gavorrano avvisa il Turris in vista della finale di domenica prossima: 7 a 1 sul Trestina, dominio totale col primo tempo che finisce 4 a 1, reti di Giustarini, Tiganj, Liurni e ancora Giustarini in soli 12’, al 45’ arriva il gol della bandiera di Gramaccia, nella ripresa ancora solo Follonica con le reti di Iacullo, Fontana e Giustarini per la tripletta personale.

Risultati: Arezzo-Flaminia 3 a 1, Foligno-UniPomezia 2 a 1, Follonica Gavorrano-Trestina 7 a 1, Montespaccato-Rieti 1 a 1, Poggibonsi-Cascina 2 a 2, Pro Livorno Sorgenti-Pianese 0 a 4, San Donato Tavarnelle-Cascina 1 a 0, Sangiovannese-Lornano Badesse 2 a 0, Tiferno Lerchi-Scandicci 2 a 2.

Classifica finale: San Donato Tavarnelle 81, Poggibonsi 74, Arezzo 64, Follonica Gavorrano 63, Pianese 56, Lornano Badesse 54, Sporting Trestina 49, Flaminia Civitacastellana 46, Tiferno Lerchi e Montespaccato e Cascina 42, Sangiovannese e Scandicci 41, Rieti e Foligno 35, UniPomezia 31, Cannara 24, Pro Livorno Sorgenti 21.

Promosso in Serie C il San Donato Tavarnelle, ai playoff Poggibonsi, Arezzo, Follonica Gavorrano e Pianese, ai playout Rieti e Foligno, retrocesse direttamente in Eccellenza UniPomezia, Cannara e Pro Livorno Sorgenti.

Classifica marcatori: Russo (San Donato Tavarnelle) e Marzierli (San Donato Tavarnelle) 20; Calderini (Arezzo) 19; Sciamanna (Flaminia Civitacastellana) e Convitto (Pianese) 16; Tascini (Pianese) 15; Riccobono (Poggibonsi) e Lucatti (Lornano Badesse) 14; Essoussi (Trestina) e Peluso (Cannara) 13; Calì (Montespaccato) 12; Bellini (Sangiovannese) e Mencagli (Cascina) 11; Giustarini (Follonica Gavorrano), Marcheggiani (Rieti), Regoli (Poggibonsi), Rossi (Pro Livorno Sorgenti) e Sirbu (Flaminia) 10.