Dimenticare Fucecchio

12.02.2022 23:56 di Marco Ceccarini   vedi letture
Il Livorno a Fucecchio
Il Livorno a Fucecchio
© foto di Rajesh Barbieri, Amaranta.it

Livorno – La maglia amaranto, a Livorno, suscita una passione e un coinvolgimento a dir poco straordinari. Suscita amore, amore sportivo, oltre la categoria. I tifosi del Livorno, da sempre, onorano questa appartenenza.

Nel pomeriggio di oggi, sabato 12 febbraio, diverse centinaia di tifosi, in virtù di quella appartenenza, sono accorsi allo stadio Corsini di Fucecchio per sostenere la squadra amaranto contro i bianconeri del Fucecchio, per l’occasione in casacca dorata. Il risultato finale di parità, zero a zero, può dirsi giusto. Il Livorno non ha soddisfatto, non ha brillato, mentre i bianconeri locali hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo.

Molti tifosi, a fine gara, sono rimasti delusi. Pareggiare ci può stare, al limite anche perdere, ma quel che non è piaciuta è l’involuzione mostrata dalla squadra di Buglio, che a Fucecchio ha giocato una delle più brutte partite di questa stagione in Eccellenza, con pochissime conclusioni degne di nota nel primo tempo e ancora meno nel secondo.

Chi scrive pensa che il Livorno saprà migliorare, che Buglio è in grado di correggere il tiro, crede che la prestazione odierna sia figlia del fatto che la squadra tornava in campo dopo quasi due mesi e soprattutto che l’allenatore non ha potuto impiegare tutti i giocatori a disposizione, molti dei quali sono di grande qualità. In ogni caso una giornata storta può sempre starci.

Eppure, nonostante tutto, una cosa vogliamo dirla con chiarezza: occorre dimenticare Fucecchio, voltare pagina sul piano dell’atteggiamento e dimostrare fin da subito che quello di oggi è stato un mero errore di percorso. Lo spettacolo del Corsini non va portato in replica.