Promozione. Il Cecina soffre ma vince sul campo del Sauro, 1 a 2

25.09.2022 22:43 di Marco Ceccarini   vedi letture
Il Cecina esulta
Il Cecina esulta
© foto di Sporting Cecina

Grosseto – Al penultimo minuto del tempo regolamentare la zampata di Milano ha suggellato il successo dello Sporting Cecina sul difficile campo dell’Invicta Sauro Grosseto, dopo una gara in cui la squadra rossoblu, pur dominando buona parte dell’incontro, ha sofferto nella fase centrale della ripresa. La squadra rossoblu, in ogni caso, si è imposta, 1 a 2, sui padroni di casa, conquistando tre punti a dir poco importanti.

Il Cecina è partito bene e dopo un solo giro di lancette El Falahi ha innescato Diagne che, però, ha calciato a lato nonostante la buona posizione. Il Cecina ha continuato a spingere e poco dopo il quarto d’ora Skerma ha sparato su Tropi una palla poi deviata in angolo dal portiere Bigoni. Il dominio del Cecina ha prodotto poco dopo il gol del vantaggio. Folegnani si è portato al centro e di destro da fuori area ha spedito la palla all’angolino. Bigoni questa volta non ha potuto farci niente.

L’Invicta Sauro ha reagito e attorno al ventesimo Angelini ha provato un pallonetto che, però, è finito sopra la traversa della porta difesa da Cappellini. A una decina di minuti dalla fine del primo tempo, invece, un tiro di Diagne ha lambito il palo.

La ripresa è iniziata con il pareggio dell’Invicta Sauro. Angelini ha raccolto un preciso cross dalla sinistra di Tamalio e ha messo il pallone all’incrocio dei pali.

Il Cecina, preso il gol, ha un po’ vacillato. Il Sauro ha dato l’impressione di mettere il sale sulla coda al Cecina. Ma l’ingresso in campo di Milano ha tolto le castagne dal fuoco al quasi omonimo Miano. Il trequartista rossoblu, infatti, prima ha sfiorato la rete a una decina di minuti dalla fine, con un suo passaggio a Bardini che ha stampato il tiro sulla traversa, poi in prima persona con un colpo di testa che ha trovato Bigoni pronto a una respinta su cui Folegnani ha trovato ancora una volta la pronta risposta dell’estremo difensore grossetano. Ma Milano ha saputo avere il guizzo vincente. Pagliai è andato via sulla destra e ha servito il trequartista sul secondo palo, da dove lo stesso è stato lucido e spietato consegnando al Cecina la vittoria esterna.

Invicta Sauro – Sporting Cecina 1 a 2 (1 a 1)

Invicta Sauro: Bigoni, Sabbatini, Tropi, Savini, Majuri, Brogelli, Angelini, Troiano (15’ st Cargiolli), Pineschi (7’ st Francavilla), Tamalio, Scozzafava (41’ st Lucherini). A disp. Bianchi, Villani, Conti, Galli, Falconi, Speroni. All. Maggio.

Sporting Cecina: Cappellini, Pagliai, Fiorentini, Balleri (16’ st Facenna), Startari, Modica, Skerma (37’ st Rizek), Bardini, Folegnani, El Falahi (25’ st Milano), Diagne. A disp. Nassi, Bacciu, Ajdini, Zoppi, Giannini. All. Miano.

Arbitro: Lachi di Siena.

Reti: 17’ pt Folegnani, 1’ st Angelini, 44’ st Milano.

Note: ammoniti Pineschi, Troiano, Sabbatini, Majuri, Fiorentini, Startari.