Serie D. Niccolai, Pro Livorno: "A volte serve la giocata dei singoli"

31.01.2021 22:13 di Lorenzo Palma Twitter:    Vedi letture
Serie D. Niccolai, Pro Livorno: "A volte serve la giocata dei singoli"
© foto di Solodilettanti.it

Livorno - La Marignanese Cattolica vista oggi, domenica 31 gennaio, ha difeso per tutta la partita con almeno 5 uomini, a tratti quando doveva difendere il risultato anche 6. La fase di pressing degli ospiti è stata a momenti lasciata all’iniziativa di una fra le punte a turno e a momenti è stata addirittura inesistente. Questo fatto è dovuto, oltre al disastro difensivo del Marignanese Cattolica nello scorso match, anche alla risonanza mediatica nel suo “piccolo” che sta avendo l’efficacia della fase offensiva della Pro Livorno, stabilmente nella top 3 degli attacchi di tutta la Serie D.

Questa è stata principalmente la causa del pareggio insieme all’assenza di alcuni titolari e il risentimento muscolare accusato a partita in corso da Rossi. Quando al mister della Pro Livorno Sorgenti Matteo Niccolai viene chiesto se il problema “difese a 6 uomini” può essere risolto con degli espedienti di natura tattica o se bisogna affidarsi alla qualità risponde: “L’alternativa tattica è avere in giornata chi può dare superiorità numerica, noi lavoriamo tanto con gli interni dentro l’area avversaria e cerchiamo di andare in verticale su queste giocate. Poi si vede anche nel ‘calcio vero’ che quando una squadra si chiude, l’altra che cerca di fare la partita ha delle difficoltà perché gli spazi sono intasati, perché c’è densità centrale, noi cerchiamo sempre di andare in ampiezza proprio per allargare le difese avversarie. Oggi abbiamo trovato questa Marignanese che si è difesa prima a 5 e poi addirittura per portare a casa dei punti è andata anche a 6 dietro e in questi casi gli spazi li devi trovare con una giocata dei singoli, tatticamente queste partite le risolve la giocata di un giocatore e non io”.