Libertas 1947, Andreazza: "Vengo con umiltà in una piazza storica"

06.02.2022 09:44 di Marco Ceccarini   vedi letture
Marco Andreazza
Marco Andreazza
© foto di Fulgor Omegna

Livorno - La Libertas 1947 Maurelli Group ha presentato nella giornata di ieri, sabato 5 febbraio, il nuovo coach Marco Andreazza, che sostituisce in panchina Alessandro Fantozzi dopo l'esonero di quest'ultimo.

Andreazza, veneto di Montebelluna, 48 anni, è un tecnico molto quotato. Già allenatore del Golfo Piombino, dove è stato designato allenatore dell'anno nella stagione 2018-19, ha guidato anche il Piacenza Basket in Serie A2 ed è stato nei quadri tecnici, tra le altre, di Treviso Benetton in Serie A1. Nello scorso mese di settembre, poco prima dell'avvio del campionato, si era dimesso dalla guida tecnica della Fulgor Omegna Paffoni che gioca nello stesso girone della Libertas 1947.

Parlando in occasione della presentazione, secondo quanto riporta la stampa cittadina, Andreazza ha specificato di venire volentieri a Livorno, da lui definita "piazza storica", affermando di arrivare con "umiltà e determinazione". Ha detto: "Non giudico l'operato di Fantozzi, davanti al quale alzo le mani, chi fa questo lavoro sa cosa si prova in certi momenti e io stesso vengo da quattro mesi a casa, ma quando si è presentata l'occasione l'ho colta al volo. Vengo con umiltà e determinazione in una piazza storica del basket. Sono orgoglioso ed emozionato".

Il presidente della Libertas 1947, Roberto Consigli, dopo aver avuto parole di sincero affetto per Fantozzi, affermando che "questa sarà sempre la sua casa", ha precisato che quella della sostituzione è stata "una scelta estremamente sofferta, ma ponderata, che dovevamo prendere per il bene della Libertas". E ancora: "Non ci sono colpe, a volte è una scintilla che non scocca".

Infine, sul nuovo coach Andreazza, il presidente Consigli ha concluso, augurandogli il meglio: "Siamo convinti di aver preso un grande allenatore".