Serie B. La Libertas 1947 cade sotto i colpi di Chiusi, 43 a 80

25.01.2021 11:34 di Chiara Lucchesi Twitter:    Vedi letture
Serie B. La Libertas 1947 cade sotto i colpi di Chiusi, 43 a 80

Livorno - La Opus Libertas 1947 subisce una pesante sconfitta nel big match di domenica sera tra le mura di casa contro l’Umana San Giobbe Chiusi che passeggia al PalaModigliani e infligge un passivo di 37 punti ai ragazzi di coach Garelli. I padroni di casa sono privi di Castelli e hanno ai box anche Casella ma questo non è il motivo principale della sconfitta. La gara dura praticamente solo il primo quarto nel quale Chiusi parte bene e gioca in modo proficuo sia in attacco che in difesa; i primi dieci minuti vedono un rincorrersi delle due squadre ma pranzo di un sostanziale equilibrio tanto che alla sirena del primo break il risultato è di 14-17 per gli ospiti. Nel secondo quarto il primo squillo è della Libertas che trova il canestro del -1. Chiusi però la ricaccia indietro con la tripla del più quattro messa a segno da Cricoria e poi con la precisione ai l’oberi di Raffaelli. Il vantaggio della Umana San Giobbe si incrementa e arriva alla doppia cifra anche grazie ai continui viaggi in lunetta. La Libertas cerca di reagire ai colpo presi e riesce ad accorciare le distanze fino al -7 ma Chiusi non molla un centimetro e Carenza, allo scadere del secondo quarto, sigla la tripla che manda le due squadre all’intervallo lungo sul punteggio di 24-41. Al rientro sul parquet la musica non cambia. Livorno prova ancora ma Chiusi ha l’inerzia della gara in mano e risponde colpo su colpo con Carenza che sbaglia poco e nulla e porta i suoi sul 27-57, un più 30 che lascia ben poche speranze. Gli uomini di Garelli barcollano sotto i colpo avversari ma riescono comunque a trovare il canestro dopo diversi minuti di digiuno anche se non serve e il terzo quarto si chiude con un perentorio 33-66. L’ultima frazione di gioco è solo per la cronaca. I padroni di casa cercano di limitare il divario ma Chiusi continua a segnare con Zanini, Pollone e Carenza. Il verdetto è di quelli senza appello, il tabellone finale segna un impietoso 43-80. Chiusi è una della papabili a salire di categoria, ma la Libertas non è da meno e adesso l’unica cosa da fare, dopo aver analizzato cosa è andato storto, è ripartire a testa bassa già dalla prossima gara.

Questo il Tabellino della gara:

Opus Libertas Livorno 1947 – Umana San Giobbe Chiusi  43-80 (14-17, 10-24, 9-25, 10-14)

Opus Libertas Livorno 1947: Antonello Ricci 14 (3/5, 2/4), Marco Ammannato 11 (5/9, 0/2), Andrea Casella 7 (1/4, 1/6), Leonardo Salvadori 4 (0/0, 1/3), Davide Marchini 4 (2/4, 0/2), Luca Toniato 2 (0/4, 0/4), Ivan Onojaife 1 (0/4, 0/0), Francesco Forti 0 (0/0, 0/1), Matteo Bonaccorsi 0 (0/1, 0/1), Matteo Geromin 0 (0/0, 0/0), Damiano Vivone 0 (0/0, 0/0), Riccardo Castelli 0 (0/0, 0/0).Tiri liberi: 9 / 20 – Rimbalzi: 39 11 + 28 (Marco Ammannato 16) – Assist: 6 (Luca Toniato 2).

Umana San Giobbe Chiusi: Giovanni Carenza 17 (3/8, 3/6), Luca Pollone 13 (3/4, 2/4), Lorenzo Raffaelli 10 (1/5, 1/3), Francesco Fratto 8 (4/8, 0/2), Nicola Mei 8 (1/2, 2/5), Simone Berti 7 (0/1, 2/7), Gabriele Giarelli 5 (1/9, 1/1), Andrea Lombardo 5 (0/2, 1/3), Paolo Zanini 4 (2/2, 0/0), Martino Criconia 3 (0/1, 1/4), Vasile emilian Mihaies 0 (0/1, 0/0), Federico Nespolo 0 (0/0, 0/0). Tiri liberi: 11 / 11 – Rimbalzi: 42 13 + 29 (Luca Pollone 11) – Assist: 16 (Luca Pollone , Nicola Mei 3)

Arbitri: Rezzoagli, Cassina