Serie D. Braccini, Pro Livorno: "Tre punti sofferti ma meritati"

08.02.2021 14:01 di Lorenzo Palma Twitter:    Vedi letture
Serie D. Braccini, Pro Livorno: "Tre punti sofferti ma meritati"

Livorno - Ieri la Pro Livorno ha vinto 1 a 0 in casa contro il Corticella grazie alla rete di Filippi arrivata al 15’ della ripresa su un inserimento di testa su un calcio d’angolo, la partita è stata però tutt’altro che semplice perché se le occasioni da golo da entrambe le parti sono state poche, la partita si è disputata in mezzo al campo dove la Pro Livorno ha praticamente dominato senza però riuscire a concretizzare, nel finale il Corticella stava addirittura per pareggiare su calcio di rigore ma Blundo è stato eccellente nel neutralizzarlo, questo il commento del d.s. Braccini sul match: “Questo è un campionato dove non esistono le gare facili, tutte le squadre sono come minimo ben organizzate, a riprova di questo equilibrio possiamo pensare alla Marignanese che domenica scorsa aveva pareggiato al Picchi, oggi ha vinto contro il Forlì, l’unica che sta facendo un campionato a parte è l’Aglianese, noi abbiamo 32 punti in 16 partite, 2 punti di media a partita sono un risultato eccezionale per una neopromossa, abbiamo pagato un po’ la terza gara in una settimana, Camarlinghi non era al meglio e Rossi era assente ma queste non sono scusanti perché i giocatori che li sostituiscono sono degni di nota, però è normale che alla lunga senza l’importante fattore che è il nostro capitano rischi di far fatica. Oggi per la prima volta abbiamo avuto un po’ di fortuna, il nostro dominio era abbastanza sterile, mancava un po’ d’intensità ma l’esperienza di Matteo Filippi ci ha regalato la vittoria, abbiamo commesso un’ingenuità nel concedere un calcio di rigore ampiamente evitabile però ciò ha esaltato le straordinarie qualità del nostro portiere Giorgio Blundo. Tre punti sofferti oltremisura ma che io mi aspettavo”.

Nota negativa le condizioni di Camarlinghi che esce acciaccato a fine primo tempo e l’assenza di Rossi, in vista del match di domenica prossima in trasferta contro l’Aglianese capolista che ha due punti di vantaggio ma una partita in meno. Il d.s. Braccini, soprattutto dopo la vittoria di ieri a Prato 3 a 0, la definisce la “squadra più forte di questo campionato, a noi sarebbe piaciuto andarci con armi migliori da poter schierare, Camarlinghi e Rossi sono importantissimi, andremo a fare la nostra partita con grande umiltà, per vincere, perché non sappiamo fare nient’altro, se loro a fine partita saranno stati più bravi di noi gli battiamo le mani e continueremo nel nostro lavoro, noi per ora possiamo essere solo orgogliosi dei nostri ragazzi, ripeti che abbiamo una media di 2 punti a partita, credo che dobbiamo batterci le mani. Domenica andiamo a cuor leggero, grande applicazione, grandi motivazioni, l’amarezza è non andarci con la miglior rosa a disposizione ma venderemo carissima la pelle”.