Eccellenza. Il Picchi domina ma cade in casa con la Cuoiopelli, 1 a 3

04.10.2021 17:40 di Jacopo Morelli Twitter:    vedi letture
Eccellenza. Il Picchi domina ma cade in casa con la Cuoiopelli, 1 a 3

Livorno - Una partita lottata, sofferta e a tratti dominata. Ma quando a mettersi nel mezzo è la dea della sfortuna che non guarda in faccia chi sceglie di colpire, ci si può fare ben poco, e purtroppo ieri quella mano si è posata sulla spalla dell’Armando Picchi Livorno. Un esordio amaro quindi per la giovane rosa di mister Nicola Sena, che perde in casa, 1 a 3, contro una Cuoiopelli che si è trovata davanti una bella gatta da pelare.

Dopo un primo tempo equilibrato dove il Picchi ha provato diverse volte a bucare la difesa avversaria, la difesa di casa passa in svantaggio all’ultimo respiro del primo tempo, subendo la firma di Borselli dopo un’azione scaturita da una rimessa laterale in fase offensiva per la Cuoiopelli. La squadra capitanata da Neri però non si è abbattuta, e venti secondi dopo il fischio d’inizio della ripresa è Alessio Bani a gonfiare la rete, che dopo un’ascesa amaranto dalla sinistra, mette la ciliegina sulla torta battendo il portiere Lampignano con un gran tiro in diagonale e firmando così il pareggio.

L’ultima parte del match è targata Armando Picchi. E’ la squadra di casa infatti a dominare la partita facendosi avanti pericolosamente molte volte, non riuscendo a trovare il gol che avrebbe potuto portare alla vittoria. E se il calcio sa essere tanto bello quanto crudele, ecco che al 75’ minuto è la Cuoiopelli a portarsi nei pressi dell’area di Malasoma, guadagnandosi un calcio di punizione laterale insidioso. Infatti, è proprio da quella zona del campo che la palla partirà per disegnare un cross che porterà ad una serie di rimpalli e poi, all’autogol dell'1 a 2. Il Picchi è portato a spingere in avanti quindi per provare ad acciuffare il pareggio nei minuti finali, ma la difesa scoperta porta al contropiede della Cuoiopelli che viene finalizzato da Bracci.

Una prima uscita da non buttare per la squadra livornese, che senza dubbio deve ritenersi soddisfatta per essere riuscita a mettere in grande difficoltà una squadra come la Cuoiopelli, che sarà una delle forze maggiori di questo girone B di Eccellenza. E’ vero, forse una maggiore esperienza non avrebbe portato all’episodio cruciale della punizione, ma senza dubbio a questi ragazzi non manca l'inesorabile carica della giovinezza di potersela giocare con chiunque e, una qualità fondamentale per poter uscire dal campo a testa alta; la grinta.

Armando Picchi - Cuoiopelli 1 a 3

Picchi Livorno: Malasoma, Del Bravo, Bani Alessio, Bellandi, Petri, Bartorelli, Campo, Quilici, Lenzi, Neri, D'Angelo. A disposizione: Silvestri, Castagnoli, Bani Andrea, Scafuri, Pini, Grossi, Arrighi, Rocchi, Bonsignori. Allenatore: Sena.

Cuoiopelli: Lampignano, Accardo, Martinelli, Balduini, Martini, Alderottti, Cornacchia, Borselli, Rossi, Pirone, Dal Poggetto. A disposizione: Poli, Bagnoli, Chelini, Bracci, Di Giulio, Iannello, Boghean, Bonfanti. Allenatore: Marselli.

Arbitro: Niccolai di Pistoia, coad. da Lumetta e Crispolti di Piombino.