Eccellenza. Angelini, Livorno: "Dobbiamo essere uniti e non prendere gol"

10.06.2022 21:55 di Lorenzo Palma Twitter:    vedi letture
Eccellenza. Angelini, Livorno: "Dobbiamo essere uniti e non prendere gol"
© foto di Amaranta.it

Livorno - Oggi, 10 giugno, di pomeriggio allo stadio Armando Picchi si è tenuta la tradizionale conferenza prepartita del mister Angelini che ha risposto alle domande in vista del match di domenica contro il Pomezia, a partire dall'approccio dei ragazzi in seguito al finale di Livorno-Maccarese: "Abbiamo parlato, abbiamo rivisto la partita e ci siamo preparati per questa finale. I problemi che abbiamo noi li ha anche l'altra squadra, partiamo alla pari. Nelle altre partite giocavamo contro squadre che, tra virgolette, non avevano molto da perdere. La condizione fisica non è un problema, il problema è la gestione dello stress, della pressione della partita, da questo punto di vista partiamo alla pari. Sarà importante non subire gol in casa, fuori casa paradossalmente andiamo meglio, ricordiamoci che abbiamo 180' e che è meglio 1 a 1 di 2 a 2, non dobbiamo fare come il ritorno col Tau con tutto avanti ed esporsi dietro, bisogna cercare di non prendere gol. Vorrei vedere la squadra che gioca come quando sono arrivato io, più libera mentalmente, aveva delle idee di gioco però capisco che in questo momento l'obbiettivo è più importante di essere belli, dobbiamo essere uniti e non farsi prendere da frenesie. Non so se Ferretti partirà dall'inizio, è un giocatore di esperienza, che non ha problemi da questo punto di vista, se lo faccio giocare è perché se capita una palla in area è quello che con Vantaggiato (squalificato domenica per somma di ammonizioni n.d.r.) ha più possibilità di buttarla dentro. Siamo informati su di loro come saranno informati su di noi, hanno giocatori molto bravi ma dobbiamo stare attenti da questo punto di vista, loro sono una squadra esperta che ha vinto il proprio campionato con 10 punti di vantaggio sulla Maccarese"