Serie B. Livorno di slancio sul Romagna, 27 a 23

 di Gabriele Gianfaldoni Twitter:   articolo letto 14 volte
Serie B. Livorno di slancio sul Romagna, 27 a 23
Livorno - Nella tombola pre-natalizia, il Livorno Rugby si assicura 'la cinquina'. In questo fredda domenica di inizio dicembre, la squadra biancoverde ha colto, in casa con il temibile Romagna la quinta affermazione consecutiva, la sesta in sette giornata. Gli scatenati ragazzi di Marco Zaccagna conservano in coabitazione con il Bologna la seconda piazza: accorciato il ritardo dalla capolista Pesaro (l'unica formazione capace finora contro i labronici di salvare le penne). Il Livorno Rugby, che chiuderà il suo 2017 agonistico con le delicatissime sfide con Bologna (in trasferta domenica prossima) e Parma'31 (il 17, al 'Montano'), non può più nascondersi: è ora a tutti gli effetti 'ufficale' la candidatura di Bertini e compagni nella battaglia per la promozione in serie A-
 
Questi i risultati di questa 7° giornata di serie B, girone 2 (tra parentesi i punti in classifica): Modena-Parma'31 32-40 (1-5); Florentia-Bologna 18-34 (0-5); Civitavecchia-Arezzo 39-20 (5-0); Pesaro-Firenze'31 23-15 (4-0); Livorno-Romagna 27-23 (5-1); Amatori Parma-Rieti 37-15 (5-0). La classifica (4 giornate al termine del girone d'andata): Pesaro 30 p.; Livorno e Bologna 26; Parma'31 24; Amatori Parma 21; Firenze'31 20; Rieti 16; Romagna* 12; Florentia e Modena 10; Civitavecchia* 7; Arezzo 6. *Romagna e Civitavecchia scontano 4 punti di penalizzazione. La prima direttamente in A, la seconda agli spareggi promozione, l'ultima agli spareggi salvezza. I biancoverdi, contro il Romagna, hanno confermato le loro qualità. Livorno Rugby quadrato in tutti i settori, capace con i propri uomini-guida di indirizzare la gara nei binari giusti. Vittoria meritata. Neppure la pausa di ben quattro settimane osservata in omaggio ai tre test-match autunnali dell'Italia hanno arrugginito i labronici. Che, puntualmente, anche alla fine dell'incontro con il Romagna, si sono portati festanti sotto la tribuna, intonando (si fa per dire...) 'Genti di mare', il vecchio successo di Tozzi e Raf, da decenni colonna sonora delle affermazioni biancoverdi più belle e significative. Partita intensa e vivace fin dai primi giri di lancetta. E' il centro Cristiglio, ben smarcato dai compagni, a sbloccare il punteggio con la prima meta del match (5-0). Il Romagna accorcia con il piazzato di Gallo (8'). Livorno è caparbio anche in mischia: la meta di forza del terza ala Gragnani certifica l'ottima condizione degli avanti (12-3 dopo la trasformazione dell'estremo Canepa). Romagna è più abile in fase d'attacco che in fase di copertura: alle prime vere occasioni gli ospiti realizzano due mete (25' Caminati, 35' Fiori), che, condite da una trasformazione di Gallo, valgono il sorpasso: 12-15. In chiusura di tempo (38') Canepa indirizza tra i pali il piazzato del salomonico 15-15. Nella ripresa, i biancoverdi, sotto la regia dell'apertura Squarcini – al suo rientro – crescono. Irresisitibile l'azione che porta alla meta del valido pilone Tangredi (7'). Canepa trasforma: 22-15. Cartellini gialli per Merani e Villani. Il Romagna non demorde: piazzato di Gallo (18') e situazione di nuovo incertissima (22-18). Livorno dimostra tutta la propria scaltrezza nella meta (la quarta della propria gara: quella cioè del bonus-attacco) messa a segno dopo un attacco tirato sulla destra, a ridosso della linea di touche, dal mediano Contini: 27-18 al 25'. C'è ancora da soffrire: sugli sviluppi di una rimessa in zona d'attacco, il Romagna, ancora con Caminati, sigla la meta e torna sotto la distanze del break. Livorno rimane lucido negli ultimissimi minuti. Fischio finale, 27-23 e altri 5 punti tutti d'oro. Sognare si può...
 
Livorno - Romagna 27 a 23
 
Livorno Rugby: Canepa; Stiaffini, Gigli, Cristiglio, Cafaro (8' st Righetti); Squarcini, Contini; Merani, Gragnani Giorgio (26' st Marmugi), Bottari; Scrocco (26' st Bitossi), Bertini (cap.); Tangredi, Menicucci (19' st Sforzi), Guidi. A disp.: Mazzocca, Ciapparelli, Brayon. All.: Zaccagna.
Romagna: Donati; Fiori, Martinelli, Di Lena, Caminati; Gallo, Soldati (26' st Onofri); Fantini (cap.) (14' st Greene), Maroncelli, Villani; Paganelli (14' st Bissoni), Sgarzi; Lepenne, Manuzi (5' st Pirini), Velato (26' st Urbinati). A disp.: Bersani, Medri. All.: Luci.
Arbitro: Di Martino di Napoli.
Marcatori: nel pt (15-15) 4' m. Cristiglio, 8' cp Gallo, 11' m. Gragnani tr. Canepa, 25' m. Caminati tr. Gallo, 35' m. Fiori, 38' cp Canepa; nel st 7' m. Tangredi tr. Canepa, 18' cp Gallo, 25' m. Contini, 35' m. Caminati.
Note: cp: Canepa 1/1, Gallo 2/3. Espulsioni temporanee per Merani (13' st) e per Villani (15' st). In classifica 5 punti per il Livorno (successo e bonus-attacco per le quattro mete realizzate) e 1 per il Romagna (sconfitto con un margine inferiore alle otto lunghezze; tre mete realizzate).