Bastista del Granducato protagonista dell'Italia under 20 vittoriosa in Galles

10.03.2018 12:13 di Gabriele Gianfaldoni Twitter:   articolo letto 97 volte
Bastista del Granducato protagonista dell'Italia under 20 vittoriosa in Galles

Livorno - Un giorno, tra qualche decennio, Albert Einstein Batista, potrà dire ai propri nipotini “io quel venerdì 9 marzo 2018 ero sul campo del Parc Eirias di Colwyn Bay ed ho contribuito a centrare con la squadra dell'Italrugby under 20 una vittoria 'storica' contro i padroni di casa del Galles”. Batista è il trequarti del 2000 in forza alla rappresentativa under 18 Granducato Livorno, Franchigia nata nel 2015 e frutto del lavoro sinergico tra le società cittadine dei Lions Amaranto e degli Etruschi. Il talentuoso giocatore nativo di Santo Domingo, è stato impiegato titolare, come ala, dagli allenatori Fabio Roselli e Andrea Moretti nella formazione azzurra capace di imporsi contro i gallesi 7-18. La sfida era valida per la quarta giornata del '6 Nazioni' di categoria. Per la prima volta l'Italrugby under 20 ha dunque superato i Dragoni.

Per gli azzurri si tratta del primo successo nell'edizione 2018 del Torneo. Superba la prova del pacchetto ospite, che si è dimostrato di gran lunga superiore agli avversari durante tutto il match. Gli azzurri sbloccano il punteggio al 3' con una meta di mischia realizzata dal pilone Mancini Parri. Al 16' l'apertura Rizzi, con un piazzato, permette all'Italia di issarsi sul punteggio di 0-8. In avvio di ripresa (41'), il Galles accorcia con la meta di Rogers trasformata da Evans: 7-8. Gli azzurrini, anche in inferiorità numerica (giallo per De Masi) respingono le offensive dei padroni di casa. Rizzi, al 62' centra i pali e consente alla sua squadra di portarsi sull'11-7. Al 65' ancora protagonista il pack azzurro: stavolta in meta va il tallonatore Luccardi, bravo a concretizzare nel migliore dei modi il drive condotto da tutta la mischia. Rizzi trasforma per il 7-18, fissando così un risultato storico anche perché maturato in terra gallese. Un successo splendido, giunto sotto la pioggia incessante. Efficaci le giocate di Batista, il trequarti che diventerà maggiorenne il prossimo 10 giugno. L'atleta originario di Santo Domingo è arrivato in Italia, a 9 anni, nel 2009, con la sua famiglia, ed è andato a vivere a Castagneto Carducci. Ha iniziato a giocare a rugby con il Rufus San Vincenzo.

Nel percorso di crescita sportiva, il tecnico regionale Andrea Brancoli lo ha portato a giocare nel Livorno Rugby. Successivamente è passato nel Granducato. Altri giocatori del Granducato under 18 (Gianmarco Lucchesi, Federico Mori, Nadir Krifi, Ratko Jelic, Rocco Del Bono e Jacopo Del Fiorentino) sono nel giro delle nazionali giovanili. Dopo aver sfiorato, nel 2006, lo scudetto under 16, ora la squadra giallo-bianco-rossa è in lotta per il titolo italiano under 18. La Franchigia – come evidenziano i tanti giocatori inseriti nei Centri Federali e nelle rappresentative azzurre – sta facendo crescere giocatori di indubbio spessore. L'under 18 del Granducato è allenata da Fabio Gaetaniello. A livello di squadre di club, alcuni elementi del Granducato sono tesserati Lions, altri (come Batista) sono tesserati Etruschi.