Serie B il punto dopo la trentunesima. IL Lecce aggancia il Brescia in vetta

05.04.2019 00:31 di Carlo Grandi   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Serie B il punto dopo la trentunesima. IL Lecce aggancia il Brescia in vetta

Livorno - Turno infrasettimanale che ha regalato l'ennesimo scossone nelle zone alte della classifica, e ha per la prima volta (e forse definitivamente) scavato un solco tra la zona promozione diretta e quella playoff.

Un turno che ha visto primeggiare le squadre di casa con 5 vittorie, con 2 successi esterni e 2 pareggi. 

Brescia che frena nel derby contro il Verona, al Bentegodi finisce 2 a 2 dopo che le rondinelle erano riuscite a rimontare lo svantaggio iniziale di Faraoni con Torregrossa e Martella; ma nel secondo tempo ancora l'ex Inter pareggia i conti e regala un punto alla squadra di Grosso contro la capolista.

Chi affianca la squadra di Corini è il sempre più sorprendente Lecce di Liverani, che batte con un secco 3 a 1 il Cosenza in rimonta (i lupi erano passati in vantaggio con Garitano) grazie a Tabanelli e ad una doppietta del solito La Mantia. Salentini che salgono a +4 sul Palermo, sconfitto al Cornacchia di Pescara dopo aver concluso il primo tempo in vantaggio; i gol rosanero di Moreo e Pirrello avevano ribaltato il vantaggio iniziale di Del Grosso, ma nel secondo tempo prima Memushaj poi Scognamiglio ribaltano la gara per il definitivo 3 a 2 del delfino che sale a quota 48 raggiungendo il Verona al quarto posto.

Dietro in zona playoff vince facile il Benevento che al Vigorito si impone sul Carpi con un secco 3 a 1; di Improta, Maggio e Viola i gol delle streghe, mentre inutile il gol emiliano di Vitale per un Carpi sempre più ultimo e con un piede in serie C.

Cade invece il Perugia sotto i colpi di un rinato Crotone; allo Scida la squadra di Stroppa ottiene la quarta vittoria nelle ultime sei gare con i gol di Simy e Barberis per il 2 a 0 finale ed esce per la prima volta dopo mesi dalla zona retrocessione. 

Chi vince in rimonta all'ultimo tuffo è lo Spezia, che al Picco batte la Salernitana per 2 a 1; al vantaggio di Djuric rispondono prima Mora e poi Capradossi in pieno recupero. Aquilotti che scavalcano pure il Cittadella bloccato nel derby veneto dal Venezia sull'1-1 (di Modolo e Panico i gol). 

In zona salvezza mettono una seria ipoteca sulla permanenza in categoria Ascoli e Cremonese, che vanno a vincere in trasferta sui campi di Padova e Livorno. I bianconeri vincono all'Euganeo 2 a 1 con i gol di Ninkovic e Rosseti (per i biancoscudati segna Capello), mentre i grigiorossi dettano legge all'Armando Picchi di Livorno vincendo per la prima volta fuori casa in questa stagione con un secco 3 a 1 (gol di Castrovilli e doppietta di Croce, gol amaranto di Luci).

RISULTATI E CLASSIFICA

BENEVENTO - CARPI 3-1
CROTONE - PERUGIA 2-0
LECCE - COSENZA 3-1
LIVORNO - CREMONESE 1-3
PADOVA - ASCOLI 1-2
PESCARA - PALERMO 3-2
SPEZIA - SALERNITANA 2-1
VENEZIA - CITTADELLA 1-1
VERONA - BRESCIA 2-2

riposa: FOGGIA

CLASSIFICA

BRESCIA,LECCE 54; PALERMO 50; VERONA,PESCARA 48; BENEVENTO 47; PERUGIA 44; SPEZIA 43; CITTADELLA 42; ASCOLI 36; CREMONESE,SALERNITANA,COSENZA 35; CROTONE 33; LIVORNO,VENEZIA 30; FOGGIA 27; PADOVA 24; CARPI 22.

BRESCIA,PALERMO,BENEVENTO,PERUGIA,SPEZIA,CITTADELLA,ASCOLI,CREMONESE,LIVORNO,VENEZIA,FOGGIA,CARPI una gara in meno

FOGGIA 6 punti di penalizzazione.