Serie B, il punto dopo la trentaquattresima. Brescia e Lecce all'allungo, è bagarre in zona playout

24.04.2019 22:34 di Carlo Grandi   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Serie B, il punto dopo la trentaquattresima. Brescia e Lecce all'allungo, è bagarre in zona playout

Livorno. Un turno che forse ha detto qualcosa di importante per la lotta promozione quello appena trascorso di serie BKT, giunta alle sue battute finali. Giornata in cui i 3 segni si sono equamente distribuiti, con 3 vittorie per le squadre di casa, 3 esterne e 3 pareggi per un totale di 21 gol segnati.

Rondinelle che continuano nella loro inarrestabile marcia verso la serie A battendo nettamente anche la Salernitana con un secco 3 a 0; Tremolada, Torregrossa e Donnarumma rimandano a casa battuta la Salernitana, che deve guardarsi dietro con più di qualche apprensione adesso avendo solo 5 punti di distacco dalla zona playout. 

Chi allunga ottenendo una vittoria di platino è il Lecce, che va ad espugnare il Curi di Perugia per 2 a 1, frutto dei gol di La Mantia e Falco e del momentaneo pareggio dei grifoni di Falzerano. Salentini a +3 sul Palermo fermato in casa dal Padova sull'1-1 ( gol di Trajkovski e Pulzetti), con i veneti che hanno pure fallito un rigore con Capello. A fine partita è stato esonerato l'allenatore rosanero Stellone, al suo posto un gradito ritorno quello di Delio Rossi. 

Dietro stentano tutte; vince il Benevento, e lo fa nettamente contro un Verona inguardabile con un secco 3 a 0,steso dalla tripletta di Coda. Pareggio senza reti quello tra Pescara e Carpi, mentre un gol di Dermaku stende lo Spezia e manda il Cosenza a soli 3 punti dalla zona playoff. 

Cade e male il Cittadella contro una rigenerata Cremonese, che inanella il settimo risultato utile di fila e vede i playoff a vicino; al Tombolato vanno a segno Piccolo, Montalto e Carretta per i grigiorossi, con il rigore di Scappini per i granata per il definitivo 1-3 . 

Pure l'Ascoli batte nello scontro diretto il Venezia e sale a 42; al Del Duca finisce 1 a 0, decide un rigore di Ardemagni.

Infine succede di tutto nella spareggio salvezza dello Zaccheria tra Foggia e Livorno; rossoneri avanti 2 a 0 nel primo tempo con l'autorete di Di Gennaro e il gol di Kragl; ma poi l'ex di turno Gori entra e realizza una doppietta che impatta la sfida. Non è finita, entrambe le squadre falliscono un rigore, il Foggia con Mazzeo, il Livorno con Giannetti e finisce 2-2. 

 

RISULTATI E CLASSIFICA

ASCOLI - VENEZIA 1-0
BRESCIA - SALERNITANA 3-0
CARPI - PESCARA 0-0
CITTADELLA - CREMONESE 1-3
COSENZA - SPEZIA 1-0
FOGGIA - LIVORNO 2-2
PALERMO - PADOVA 1-1
PERUGIA - LECCE 1-2
VERONA - BENEVENTO 0-3

riposa: CROTONE

CLASSIFICA 

BRESCIA 63;LECCE 60; PALERMO 57; BENEVENTO 53; PESCARA 50; VERONA 48; SPEZIA 46; CITTADELLA, PERUGIA 45; CREMONESE,COSENZA,ASCOLI 42; SALERNITANA 38; CROTONE 34; VENEZIA 33; LIVORNO,FOGGIA 31; PADOVA,CARPI 26. 

LECCE,PESCARA,COSENZA,PADOVA una gara in più

FOGGIA 6 punti di penalizzazione.