Serie B, il punto dopo la sedicesima. Frenano in vetta, si fa strada il Brescia

18.12.2018 23:33 di Carlo Grandi  articolo letto 144 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Serie B, il punto dopo la sedicesima. Frenano in vetta, si fa strada il Brescia

Livorno - Un turno ricco di sorprese quello appena trascorso, nel segno delle sorprese e dell'estremo equilibrio a cui questo campionato di serie BKT ci ha abituato da un pezzo. 

Un turno dominato dal segno X, ben 5 i pareggi (di cui 4 per 1-1) a fronte di 4 vittorie interne per un totale di 24 gol segnati.
Non esistono corazzate, non esistono cenerentole in questo campionato e il simbolo di quanto detto è la gara del Renzo Barbera: Palermo che sembrava dovesse fare un sol boccone del Livorno ultimo, e che invece ha pareggiato a fatica e rischiato pure di perdere. Dopo il vantaggio rosanero di Moreo risponde Raicevic e poi è una sfida in cui le squadre non riescono a superarsi. Palermo che sale a 30 e rimane ben saldo in vetta, per il Livorno un punto che fa più morale che classifica.

Dietro frenano tutte; sconfitte Pescara (3 a 1 dal Verona nel posticipo, gol di Danzi, Di Carmine e Del grosso (aut.) per gli scaligeri, mentre gol della bandiera di Mancuso) e Lecce (2 a 1 dal Brescia, al vantaggio pugliese di La Mantia rispondono Donnarumma e Gastaldello all'ultimo tuffo) sono proprio le rondinelle ad issarsi al secondo posto in solitaria. Impressionante il cammino della squadra di Corini sinora, alla sesta vittoria consecutiva in casa e la settima nelle ultime 11 partite. 

Dietro riemerge il Verona, che con la vittoria sul Pescara affianca il Cittadella ( che impatta con l'Ascoli, a segno Schenetti e Ardemagni)a quota 25,mentre ancora fermato sul pari il Benevento, che esce dal pantano di Cosenza con un punticino (0-0). 

Pareggi anche in Perugia - Spezia (1-1 a segno Gyasi e Vido) e Venezia - Crotone ( 1-1, gol di Modolo e Budimir),; in coda tutte fanno punti, soprattutto Carpi e Foggia che vincono in casa contro Cremonese e Salernitana compiendo un notevole passo in avanti in classifica.

I satanelli vincono 3 a 1 nell'anticipo con gol di Mazzeo, Kragl e Iemmello, riscattando il ko di Livorno della scorsa settimana; per i grigiorossi inutile il gol di Mogos e situazione di classifica che si fa sempre più preoccupante.
La Salernitana invece sembra in crisi; al Cabassi il Carpi vince 3 a 2 ( gol di Pasciutti, Sabbione e Vano per gli emiliani, di Casasola e Rosina per i campiani) e adesso la panchina di Colantuono sembra vacillare e non poco. 

RISULTATI E CLASSIFICA

ASCOLI - CITTADELLA 1-1
BRESCIA - LECCE 2-1
CARPI - SALERNITANA 3-2
COSENZA - BENEVENTO 0-0
CROTONE - VENEZIA 1-1
FOGGIA - CREMONESE 3-1
PALERMO - LIVORNO 1-1
PERUGIA - SPEZIA 1-1
VERONA - PESCARA 3-1

Riposa: PADOVA

CLASSIFICA

PALERMO 30;BRESCIA 27;LECCE,PESCARA 26; CITTADELLA,VERONA 25; PERUGIA, BENEVENTO 22; SPEZIA 21; ASCOLI, VENEZIA,SALERNITANA 20; CREMONESE 19; COSENZA 15; CROTONE,CARPI 13; FOGGIA 12; PADOVA 11; LIVORNO 10. 

COSENZA,LECCE,PESCARA 1 gara in più
FOGGIA 8 punti di penalizzazione.