Lega Pro, gara per gara la tredicesima giornata

 di Francesco Massei Twitter:   articolo letto 61 volte
© foto di Jacopo Duranti/tuttolegapro.com
Lega Pro, gara per gara la tredicesima giornata

Livorno – Siamo giunti ormai quasi alla metà di questo campionato 2016/2017 di Lega Pro; sabato infatti, proprio la sfida del Livorno inaugurerà la tredicesima giornata del girone A della terza serie italiana. Andiamo dunque ad analizzare nel dettaglio le dieci sfide in programma in questo weekend.

Lupa Roma (10) – Livorno (19): amaranto, per la prima volta in questa stagione, in campo di sabato. Nello stadio di Tivoli infatti, gli uomini di Foscarini affrontano una Lupa Roma, forse nel peggior momento stagionale. I romani difatti, sono reduci oltre che da una sconfitta casalinga con la Pro Piacenza, dall’esonero di Agenore Maurizi, rimpiazzato da David di Michele. Situazione piuttosto contrapposta in casa Livorno, dove è arrivata finalmente la vittoria dopo più di un mese di astinenza: vincere a Roma sarebbe un passo fondamentale per accorciare il distacco dalle squadre che lo precedono in classifica, e che in questo momento sembrano attraversare qualche difficoltà di troppo.

Cremonese (29) – Siena (16): incontro per nostalgici quello in programma nell’impianto lombardo. La Cremonese è la squadra più in forma probabilmente nelle ultime tre settimane, essendo reduce infatti da cinque vittorie consecutive che gli hanno permesso di avvicinarsi all’Alessandria, distante ormai solamente tre punti. Discorso diverso per la Robur Siena, squadra che fatica tremendamente a trovare continuità: dopo la vittoria con il Livorno in casa, tanti addetti ai lavori si aspettavano una vera e propria rimonta in classifica da parte della squadra bianconera, ma al contrario, sono due sconfitte consecutive. Gli uomini di Mister Colella, hanno comunque ripreso fiato, vincendo in casa nello scorso turno contro la Carrarese.    Tre punti, che invoglieranno i toscani a cercare la seconda vittoria esterna stagionale in quel di Cremona.

Giana Erminio (17) – Alessandria (32): tempo di rivincita per l’Alessandria. Dopo il pareggio di Roma, i grigi hanno l’opportunità di vendicare l’eliminazione dalla Coppa Italia Lega Pro, proprio per opera della Giana Erminio. La squadra di Braglia come detto, è reduce dal pari inaspettato contro il Racing Roma, che ha permesso alla Cremonese di avvicinarsi sempre di più: motivo per il quale, è lecito aspettarsi dall’Alessandria una forte reazione, che però dovrà vedersela contro una Giana Erminio, che in casa è davvero un osso duro.

Pro Piacenza (13) – Racing Roma (7): sfida salvezza a Piacenza, dove la Pro reduce da una vittoria esterna contro la Lupa Roma, ospita nuovamente una formazione capitolina, ovvero il Racing Roma. La formazione di Giannichedda invece, non arriva da una vittoria, ma è riuscita a bloccare l’inarrestabile Alessandria, bloccandola su 1 a 1 che sa tanto di vittoria. Tre punti in una partita come quella in programma sabato, potrebbero valere davvero tanto per entrambe le squadre.

Viterbese (20) – Olbia (15): partita da non sottovalutare per la Viterbese, ma soprattutto da vincere per la squadra laziale, che sembra aver perso la condizione che qualche settimana fa, l’aveva portata fino in terza posizione. Laziali, che adesso si trovano in quinta piazza, ma non trovano la vittoria da più di un mese, avendo collezionato poi due pareggi e due sconfitte. I bianchi invece, vengono da una vittoria casalinga contro il Tuttocuoio, che ha portato tre importantissimi punti in ottica play-off, obiettivo non dichiarato dei sardi ma distante solo due punti in classifica.

Arezzo (22) – Piacenza (22): il big match della tredicesima giornata va in scena al “Città di Arezzo”, dove i locali ospitano il Piacenza. Classico incontro che vale sei punti, visto che le squadre in campo sono coinvolte entrambe nella lotta promozione ma soprattutto hanno gli stessi punti in classifica: l’Arezzo proviene da un momento tutto sommato positivo, visto le due vittorie contro Renate e Racing Roma ma anche il pareggio in quel di Livorno. L’unico rammarico è relativo all’ultima partita, dove gli uomini di Sottili si sono fatti raggiungere all’ultimo minuto dalla Pistoiese. Momento invece decisamente entusiasmante per il Piacenza, che negli ultimi due mesi, è riuscita a scalare una classifica che ad inizio stagione sembrava davvero complicata. Gli emiliani, con l’ultima vittoria casalinga contro il Como, si sono definitivamente candidati alla promozione per la serie B.

Carrarese (14) – Como (19): interessante incontro, quello in programma domenica allo Stadio dei Marmi di Carrara. I locali, allenati da mister Remondina, affrontano il Como, squadra che non sta rispettando i pronostici d’inizio campionato. I lombardi infatti, che sembravano essersi ripresi dopo un avvio terribile, con una media punti da retrocessione, sono decisamente peggiorati nel rendimento ma anche nella capacità di fare punti; non è un caso infatti, che l’ultima vittoria è datata 16 ottobre, contro la Lucchese al Sinigaglia. Carrarese che invece si presenta all’appuntamento in una discreta forma nonostante la recente sconfitta di Siena. Per gli apuani, tre punti nella gara di domenica, potrebbero scacciare definitivamente la paura proveniente da una zona play-out distante solamente quattro punti.

Lucchese (17) – Renate (18): Lucchese all’esame promozione. Gli uomini di Nanu Galderisi infatti, sono reduci da un buonissimo momento e la sfida contro il Renate rappresenta un vero e proprio test, per capire se veramente i rossoneri possono ambire ad un qualcosa di più della salvezza. Di fronte però, c’è il Renate, una delle formazioni più difficili da affrontare dell’intera Lega Pro, che sta mantenendo le previsioni d’inizio campionato.

Prato (5) – Pontedera (7): definire questa sfida come un crocevia per la stagione delle due squadre, sarebbe a dir poco riduttivo. Per Prato e Pontedera infatti, una vittoria nel prossimo match sarebbe a dir poco vitale: lanieri che dopo la pesante sconfitta di Livorno, sono reduci da un nuovo cambio in panchina. Al posto del dimissionario Malotti, è arrivato Monaco, che ha il compito di “togliere” la sua squadra dalla coda della classifica. Per il Pontedera, il discorso è davvero molto simile: una formazione che fino all’anno scorso era considerata come una delle peggiori da affrontare, è diventata invece una di quelle da affrontare il prima possibile. Insomma, al Lungobisenzio si attendono scintille.

Tuttocuoio (13) – Pistoiese (10): nell’impianto di Pontedera, va in scena l’ultimo derby toscano di questa tredicesima giornata. Il Tuttocuoio padrone di casa, ospita in un incontro di bassa metà classifica la Pistoiese, reduce invece da un pareggio casalingo contro l’Arezzo, che ha dato un po' di linfa dopo le precedenti sconfitte. Neroverdi che invece vengono da una sconfitta in quel di Olbia, preceduta però dall’importantissima vittoria nel derby, la quale ha dato una spinta davvero importante alla formazione pisana, sia in termini ambientali che puramente di classifica.