Beach soccer. Livorno in spolvero in Coppa Italia

11.06.2016 23:43 di Lorenzo Bruni Twitter:   articolo letto 1130 volte
Beach soccer. Livorno in spolvero in Coppa Italia

Livorno - Un nono posto conquistato, ma soprattutto quattro partite che hanno dimostrato che questo Livorno Beach Soccer ha tutte le carte in regola per essere tra le grandi protagoniste del prossimo campionato di Serie A. Esordio sfortunato per i ragazzi di mister Lami, giocato contro la Catanese, una delle due squadre della Catania padrone di casa, che a più riprese hanno dato l'impressione di poter superare il turno degli ottavi di finale. Per due volte in doppio vantaggio (2 a 0 prima, 4 a 2 poi) gli amaranto hanno subito la rosa troppo corta (due portieri e sette giocatori di movimento soltanto) venendo addirittura superati nel terzo tempo di gioco e agguantando il pareggio proprio nell'ultimo secondo di gara. Ai calci di rigore, purtroppo, la sorte è avversa al Livorno, che esce sì sconfitto, ma a testa alta. Impressioni più che positive emerse che trovano conferma nelle partite successive, necessarie per stabilire la graduatoria con la quale le squadre di affronteranno il prossimo anno. Seconda gara, infatti, dominata dalla squadra allenata da mister Lami, che riesce ad imporre il proprio gioco ad un Lamezia che non impensierisce gli avversari se non negli ultimi minuti di gioco, quando già però il risultato era fissato su un triplice vantaggio amaranto: alla fine, infatti, sarà di 4 a 2 per il Livorno. Terza partita decisamente più complicata, giocata contro una Lazio agguerrita e decisa a fare il risultato. Anche qui il vero nemico degli amaranto è l'assenza di più sostituzioni: dopo essersi portato in vantaggio per due volte, per altrettante il Livorno viene rimontato dalla Lazio, portando la partita ai calci di rigore. Dopo un'oltranza snervante e capace di regalare forti emozioni, sono i toscani ad avere la meglio stavolta, ma soltanto una volta arrivati al quindicesimo tiro dal dischetto! Ultima partita, per decretare quale delle squadre sconfitte al primo turno avrebbe dovuto occupare il gradino più alto, viene giocata contro il Catanzaro. In questa situazione, così contro il Lamezia, ancora il Livorno riesce ad imporre il proprio gioco sugli avversari, riuscendo a non andare mai in svantaggio e, anzi, portandosi più volte in vantaggio, raggiungendo poi il risultato finale di 8 a 5, vittoria con la quale chiude la competizione.
Il Livorno Beach Soccer riesce, senza essere mai stato sconfitto durante i tempi regolamentari, a posizionarsi come nona squadra su venti partecipanti alla Coppa Italia. Ottimo risultato per i giocatori di un più che soddisfatto mister Lami, sfortunati soltanto nella prima partita, dove un rigore calciato fuori dallo specchio ha eliminato una squadra che, altrimenti, tanto avrebbe avuto da dire in questa competizione. In ogni caso, se qualcuno avesse mai avuto dei dubbi su questa compagine, è obbligato a ricredersi, perché questo Livorno è stato in grado di soffrire, combattere e, soprattutto, emozionare. Ottime qualità per una squadra che, sicuramente, giocherà un ruolo da protagonista nel campionato di Serie A che si sta avvicinando.