Beach soccer. I bambini del Collevica ospiti del Livorno Bs a Tirrenia

17.06.2016 20:11 di Lorenzo Bruni Twitter:   articolo letto 475 volte
Beach soccer. I bambini del Collevica ospiti del Livorno Bs a Tirrenia

Livorno - Chiunque, lo scorso 15 giugno, sia passato nei pressi del Regina del Mare Uappala Beach, là dove la squadra del Livorno Beach Soccer svolge i propri allenamenti, non avrebbe udito i consueti latrati carichi di ordine ed autorità dell'allenatore, mister Nicola Lami, ed i gemiti di sofferenza dei giocatori che, al termine dell'ennesima ripetuta di corsa sprint su sabbia, iniziano a sentire la stanchezza, bensì un suono diverso, particolare, puro e cristallino: risate di bambini. Infatti, come ogni anno, proprio in tale data, 45 ragazzi di un'età compresa tra i sette ed i cinque anni hanno avuto anche quest'anno la possibilità di trascorrere la giornata sulla spiaggia solitamente riservata ai giocatori del Livorno, ricevendo una lezione di Beach Soccer nientemento che dallo stesso mister Lami e da Juriy Cannarsa, ex giocatore e bandiera del Livorno Beach Soccer ed attualmente team manager della squadra. Al loro fianco anche mister Francesco Agosti, responsabile tecnico del Camp dei Collevica, la società che ha portato i bambini a vivere questa importante esperienza, e tutto lo staff degli allenatori della suddetta squadra sportiva. A gestire il tutto, ed a fare gli onori di casa, il presidente della squadra, Gianluca Lombardini, che con espressione gioviale ed entusiasta ha accompagnato lo svolgersi dell'evento. E' stata una giornata particolare e piacevole, dove i bambini hanno potuto avere in principio un'infarinatura generale sulle regole e le tecniche dello sport da sabbia, poi si sono divertiti con un piccolo torneo tra loro, dal quale tutti sono emersi vincitori, tra urla di gioia ed eroiche rovesciate. Un esperimento che, ricordiamo, si ripete di anno in anno, e che speriamo possa avvicinare più ragazzi a quel meraviglioso, ma poco conosciuto, sport che è il Beach Soccer, e che magari possano addirittura appassionarsi al nostro magnifico ed unico Livorno.