Tragedia in negozio, caduta fatale per Walter Passuello

14.01.2020 16:12 di Tony Faini   Vedi letture
Tragedia in negozio, caduta fatale per Walter Passuello

Livorno - L’ex ciclista professionista Walter Passuello, 68 anni, ha perso la vita a seguito di una caduta avvenuta mentre puliva le vetrine nell'officina sul retro del suo negozio di sport situato sugli scali del Pontino nel centro di Livorno. E' stata la moglie a scoprire il corpo dell'uomo riverso a terra ed a chiamare il 118, che ha inviato sul posto un'ambulanza della Misericordia di via Verdi con il personale medico a bordo. Nonostante le tecniche di rianimazione siano state eseguite con tempestività, per l'uomo non c'è stato nulla da fare.

"Ho sentito un rumore e quando sono andata in officina ho trovato mio marito a terra", ha detto la signora Passuello, visibilmente scossa dall’improvvisa tragedia.

Non è escluso che la caduta sia stata causata da un malore, forse un arresto cardiaco. I Carabinieri, su disposizione della Magistratura, hanno incaricato la Medicina legale dell'Asl di verificare i motivi del decesso.

Walter Passuello, nato a Milano nel 1952, era diventato professionista nel 1976. E' stato gregario di Francesco Moser e Giuseppe Saronni. In carriera aveva vinto, nel 1984, la cronostaffetta d'Abruzzo a squadre con Moser. Nel 1986 aveva cessato di svolgere l'attività di ciclista professionista. Da anni abitava a Livorno dove, con la moglie, aveva aperto un negozio sportivo di biciclette ed accessori ciclistici sul Pontino. Il figlio Domenico, anch'egli ex ciclista, è uno dei più forti triathleti d'Italia.

Alla famiglia Passuello giunga l'abbraccio della redazione di Amara