Serie BKT, il punto dopo la ventinovesima giornata: Palermo travolgente, e dietro tutte frenano.

19.03.2019 22:56 di Carlo Grandi   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Serie BKT, il punto dopo la ventinovesima giornata: Palermo travolgente, e dietro tutte frenano.

Un turno di quelli per così dire interlocutori quello appena trascorso in Serie BKT, con la capolista Brescia che osservava il suo turno di riposo e che ha potuto dormire sogni tranquilli. 

Un campionato che si sta dividendo sempre più in due tronconi equamente distribuiti, con le prime 9 a lottare per un piazzamento playoff, e le restanti a cercare di mantenere la categoria. 

Un totale di 23 gol segnati in questo turno per il segno X che la fa da padrone con ben 5 pareggi, a fronte di 2 successi esterni e 2 interni. 

La vittoria più clamorosa la firma il Palermo di Stellone, che al Barbera liquida il derelitto Carpi con un secco 4 a 1; di Falletti, Puscas e Nestorovski (2) le reti dei rosanero, a cui replica il solo Mustacchio per gli emiliani, sempre più ultimi solitari. 

Dietro spicca il tonfo del Benevento, il terzo consecutivo, contro uno Spezia che torna a vincere dopo 2 KO consecutivi; al Vigorito per gli aquilotti vanno a segno Ricci,Okereke e Da Cruz, a cui replicano Insigne e Armenteros, con i padroni di casa che falliscono pure un rigore sull'1-1 con Coda. Spezia che si rilancia in ottica playoff, ma che ha ancora su di sè la spada di Damocle del ricorso sul caso-Okereke (presentato anche dal Benevento). 

Dietro pareggiano tutte; il Verona, fermato al Bentegodi sull'1-1 dall'Ascoli (gol di Rosseti e Pazzini), il Lecce che impatta 2-2 a Crotone (a Tabanelli e Mancosu per i pugliesi replicano Simy e Benali) e il Pescara che fa 1-1 contro il Cosenza (gol di Tutino e Scognamiglio). 

Colpaccio in zona playoff del Perugia che continua a vincere fuori dal Curi; a Padova finisce 1 a 0 per i grifoni con gol di Han che fa saltare la panchina di Bisoli per la seconda volta in stagione. Biancoscudati che si affidano al tecnico della primavera Centurioni per il finale di stagione. 

In coda vince solo il Livorno, al quarto successo interno consecutivo, contro una Salernitana apparsa spuntata; al Picchi decide un gol di Rocca per l'1-0 finale. 

Finiscono in parità, entrambe per 1-1, sia Foggia - Cittadella (in gol Mazzeo su rigore e un'autorete di Tonucci) che Venezia - Cremonese (al vantaggio grigiorosso di Del Fabbro risponde Citro su rigore). 

RISULTATI E CLASSIFICA

BENEVENTO - SPEZIA 2-3
CROTONE - LECCE 2-2
FOGGIA - CITTADELLA 1-1
LIVORNO - SALERNITANA 1-0
PADOVA - PERUGIA 0-1
PALERMO - CARPI 4-1
PESCARA - COSENZA 1-1
VERONA - ASCOLI 1-1
VENEZIA - CREMONESE 1-1

riposa: BRESCIA

CLASSIFICA

BRESCIA 50;PALERMO 49; VERONA 46; LECCE,PESCARA 45; BENEVENTO 43; PERUGIA 41; CITTADELLA 40; SPEZIA 37; SALERNITANA, COSENZA 34; ASCOLI 32; CREMONESE 31; LIVORNO 30; VENEZIA 28; CROTONE, FOGGIA 27; PADOVA 23; CARPI 22. 

ASCOLI 2 gare in meno

BRESCIA,PALERMO,LECCE,BENEVENTO,PERUGIA,CITTADELLA,CREMONESE,LIVORNO,VENEZIA,CARPI 1 gara in meno

FOGGIA 6 punti di penalizzazione.