Serie B,il punto dopo la ventiseiesima giornata

01.03.2020 23:48 di Carlo Grandi   Vedi letture
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com
Serie B,il punto dopo la ventiseiesima giornata

Livorno - Turno ricco di sorprese quello appena trascorso di Serie BKT, riflesso di un campionato che ha risentito del fenomeno Coronavirus come tutto il panorama sportivo nazionale. Tante infatti le gare giocate porte chiuse, specie nel nord est del nostro paese, ma fortunatamente nessun rinvio a differenza di altri campionati.

Un turno che ha visto pochi gol,appena 20, e le squadre di casa prevalere con 4 successi interni, a fronte di 3 pareggi e 3 vittorie esterne.

Partendo dal Big match di giornata, il Benevento mette la parola fine al discorso vittoria del campionato. La partita contro lo Spezia, squadra che arrivava in Campania imbattuta da novembre, è l'ennesima prova di forza di una squadra da record.
Finisce 3 a 1, aquilotti in vantaggio con Gyasi nel primo tempo, poi rimontati e superati dai gol di Improta, Moncini e Viola nella ripresa per un successo che manda in orbita le streghe a +20 dal terzo posto.

Dietro tiene botta il Frosinone, che continua a vincere e a non subire gol; contro la Salernitana allo Stirpe decide un gol di Novakovich per il definitivo 1 a 0 che dà alla squadra di Nesta io secondo posto solitario.

Ritorna al terzo posto il Crotone, che nell'anticipo va a vincere a Chiavari contro l'Entella per 2 a 1; in gol per i pitagorici Armenteros e Simy, gol bandiera dei liguri a tempo scaduto con Pellizzer.

Dietro impazza la bagarre playoff, con la classifica che è cortissima; infatti solo 10 punti separano la quarta dalla quint'ultima.

Spicca il colpaccio del Pordenone a Empoli, che interrompere un digiuno di vittorie di sei partite per i ramarri e la striscia di 4 vittorie consecutive dei toscani. Un gol di Bocalon al 32' dà i 3 punti ai friulani, che si mantengono in zona playoff a scapito della squadra di Marino.

Scialbo pareggio a reti bianche a Cittadella tra i granata e la Cremonese, in una gara giocata a porte chiuse, come quella disputata a Verona; in quello che è forse il risultato più sorprendente di giornata, il Livorno fanalino di coda torna alla vittoria dopo quasi 4 mesi, e ottiene il suo primo successo esterno stagionale e il primo della sua storia contro il Chievo.
Decide un gol di Ferrari al 57' una gara brutta e avara di occasioni da gol, con i veneti che a fine partita esonerano il tecnico Marcolini.

Derby dell'Adriatico che va al Pescara, vittorioso in casa su un Ascoli sempre più in crisi per 2 a 1; in gol Busellato e Memushaj per il delfino,Morosini per il picchio. Una sconfitta che affossa ancora di più i bianconeri,precipitati in piena zona playout.

Dietro riemerge il Pisa, che batte un Perugia in crisi (quinta sconfitta in 7 gare per Cosmi) per 1 a 0 all'Arena Garibaldi con gol dell'ex Vido.

Concludono il turno i pareggi tra Venezia e Cosenza (1-1 gol di Longo e Machach) e tra Juve Stabia e Trapani (2-2, doppio vantaggio granata con Pettinari e Taugourdeau, rimonta delle vespe con Tonucci e Forte).

RISULTATI E CLASSIFICA

BENEVENTO - SPEZIA 3-1
CHIEVO - LIVORNO 0-1
CITTADELLA - CREMONESE 0-0
EMPOLI - PORDENONE 0-1
ENTELLA - CROTONE 1-2
FROSINONE - SALERNITANA 1-0
JUVE STABIA - TRAPANI 2-2
PESCARA - ASCOLI 2-1
PISA - PERUGIA 1-0
VENEZIA - COSENZA 1-1

CLASSIFICA

BENEVENTO 63; FROSINONE 46; CROTONE 43; SPEZIA 41; CITTADELLA 40; SALERNITANA,PORDENONE 39; CHIEVO 37; EMPOLI 36; ENTELLA, PESCARA 35; PISA,PERUGIA,JUVE STABIA 33; VENEZIA 32; ASCOLI 31; CREMONESE 27; COSENZA 24; TRAPANI 21; LIVORNO 17.

CREMONESE e ASCOLI una gara in meno.