Serie B, il punto dopo la ventiquattresima giornata

19.02.2020 20:50 di Carlo Grandi   Vedi letture
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com
Serie B, il punto dopo la ventiquattresima giornata

Livorno - Poche le certezze tanti ancora gli interrogativi su questo campionato di Serie B, che sta entrando nelle sue battute finali. Un turno quello appena trascorso che ha visto prepotentemente dominare le squadre di casa, con ben 7 successi interni a fronte di 2 vittorie esterne e un pareggio, per un totale di 33 reti segnate.

Benevento che non si ferma più; la capolista viaggia a parte e vince ancora in scioltezza sul Pordenone. Un 2-1 netto ben oltre il punteggio frutto dei gol di Viola e Insigne e del gol ospite di Strizzolo a tempo scaduto. 

Streghe che mantengono il +17 sugli inseguitori, che cambiano ancora: adesso ci sono Spezia e Frosinone a contendersi la seconda piazza. Gli aquilotti di Italiano ribaltano lo svantaggio del primo tempo contro l'Ascoli (gol di Morosini) e vincono 3 a 1 al Picco con gol di Gyasi, Mastinu e Nzola. Liguri che vedono la storica A e che però sono a pari punti con il Frosinone di Nesta, anch'esso vincente in casa contro il Perugia (1-0 gol di Rohden). 

Dietro è ancora bagarre: perde il Crotone a Castellammare di Stabia per 3 a 2, in un saliscendi di emozioni. Campani in vantaggio col solito Forte, poi Armenteros e Benali ribaltano il punteggio, e infine Calò e Addae all'89' ribaltano nuovamente le sorti dell'incontro a favore delle vespe che salgono a quota 32 e vedono i playoff molto da vicino.

Perde anche la Salernitana di Ventura contro un redivivo Chievo; al Bentegodi decide una doppietta di Giaccherini per il 2 a 0 che dà respiro ai veronesi e interrompe la striscia positiva dei granata. 

Vince invece il Cittadella che sale a quota 36; un colpaccio quello della squadra di Venturato che va a espugnare il Cornacchia di Pescara per 2 a 1, in virtù dei gol di Iori (rigore),Diaw e Zappa per i locali. 

Dietro pareggia l'Entella contro il Venezia per 2 a 2, unico "ics" di giornata; i gol di Longo e Aramu per i lagunari, mentre per gli ospiti segnano De Luca e al 93' Mancosu.

Sale prepotente l'Empoli rigenerato dalla cura Marino; nel derby contro il Pisa è un 2 a 1 in rimonta emozionante, con i nerazzurri ospiti in vantaggio con Masucci nel primo tempo, e poi rimontati e superati al 95' dai gol di Frattesi e Tutino. Azzurri a quota 34 e ad un solo punto dai playoff.

In coda le vittorie di Cremonese e Cosenza di fatto mettono una seria ipoteca sulle retrocessioni di Trapani e Livorno. I grigiorossi si scatenano e allo Zini ne fanno 5 ai siciliani; gol di Palombi (2),Gaetano, Piccolo e Migliore per il 5 a 0 sulla squadra di Castori. 

Al Picchi si assiste più che al colpaccio dei lupi alla resa di una delle peggiori squadre viste nella storia del calcio a Livorno; uno 0 a 3 che matura in 12 minuti, a cavallo tra il 30' del primo tempo e il 42', con la doppietta di Asencio e il gol di Bruccini. Poi più nulla, Pillon che festeggia la prima e sa di avere una squadra in grado di battagliare per cercare di salvarsi, e Breda così come presidente e giocatori visibilmente in stato confusionale e pesantemente contestati da un ambiente ormai stanco e sfinito di vedere certi spettacoli indecorosi. 

RISULTATI E CLASSIFICA

BENEVENTO - PORDENONE 2-1
CHIEVO - SALERNITANA 2-0
CREMONESE - TRAPANI 5-0
EMPOLI - PISA 2-1
FROSINONE - PERUGIA 1-0
JUVE STABIA - CROTONE 3-2
LIVORNO - COSENZA 0-3
PESCARA - CITTADELLA 1-2
SPEZIA - ASCOLI 3-1
VENEZIA - ENTELLA 2-2

CLASSIFICA 

BENEVENTO 57: SPEZIA, FROSINONE 40; CROTONE 37; SALERNITANA, CITTADELLA, PORDENONE 36; ENTELLA 35; CHIEVO 34; EMPOLI, PERUGIA  33; PESCARA, JUVE STABIA 32; ASCOLI 31; PISA 30; VENEZIA 28; CREMONESE 26; COSENZA 23; TRAPANI 19; LIVORNO 14.