Serie B, il punto dopo la venticinquesima. Il Brescia allunga, il Cosenza vede i playoff

25.02.2019 20:07 di Carlo Grandi   Vedi letture
Serie B, il punto dopo la venticinquesima. Il Brescia allunga, il Cosenza vede i playoff

Livorno - Turno ricco di emozioni quello appena trascorso in Serie BKT, tra ribaltoni e gol dell'ultimo minuto che hanno stravolto la classifica, aperto crisi e alimentato speranze a seconda degli obiettivi. Una giornata con 20 gol segnati, 2 vittorie esterne, ben 6 interne e un solo pareggio. 

Il Brescia si consolida in  cima alla classifica, ma che fatica contro un Crotone gagliardo e mai domo: i pitagorici se la giocano per oltre 70', poi Machach commette un'ingenuità e lascia i suoi in 10 aprendo la strada alla vittoria della squadra di Corini; in gol Molina (autogol) e Donnarumma, sempre più capocannoniere del campionato con 22 gol. 

Dietro si rifà sotto il Pescara, che al Cornacchia si sbarazza di un Padova arrendevole in poco meno di 20 minuti; una doppietta di Mancuso chiude i giochi e proietta il Pescara al terzo posto ad un solo punto dal Palermo, e scavalcando il Benevento. 

Benevento che si vede sfuggire la vittoria nel finale a Foggia in uno dei derby più accesi della categoria; apre i giochi il solito Coda, e una stupenda punizione di Kragl regala il pari ai satanelli ; Foggia al quarto pareggio consecutivo e che non vince da 5 partite. 

Dietro resiste il Verona, nonostante tutte le polemiche attorno a Grosso; la provvidenza si chiama Gianpaolo Pazzini, ancora lui, che decide l'anticipo contro la Salernitana con un gol dei suoi per l'1-0 finale. 

Chi frena invece sono Lecce,Perugia e Spezia, tutte e tre battute. I salentini vengono travolti a Cittadella con un netto 4 a 1, con un Moncini scatenato (tripletta) e un gol di Adorni che ribaltano l'iniziale vantaggio pugliese firmato La Mantia. 
Aquilotti invece che a Carpi regalano un saliscendi di emozioni; prima vanno in svantaggio con un gol di Mustacchio, poi Gyasi e Okereke confezionano la rimonta spezzina, che si scioglie negli ultimi 5 minuti di gara con i gol di Marsura e Coulibaly. 
Il Cosenza è la grande sorpresa della giornata; la squadra di Braglia va a cogliere 3 punti di platino al Curi di Perugia, avvicinando la zona playoff e condannando i grifoni alla terza sconfitta interna consecutiva. Un rigore di Bruccini e una partita tutta sostanza le chiavi del successo dei lupi

In zona salvezza, due vittorie di importanza fondamentale per Ascoli e Livorno; i bianconeri espugnano lo Zini di Cremona con un gol di Rosseti inguaiando i grigiorossi e distanziando la zona playout; mentre il Livorno vede la salvezza diretta dopo la vittoria all'ultimo tuffo nello scontro diretto contro il Venezia. Decide un gol al 92' di Raicevic per i labronici, che si portano a soli 3 punti dal Venezia sestultimo. 

RISULTATI E CLASSIFICA

BRESCIA - CROTONE 2-0
CARPI - SPEZIA 3-2
CITTADELLA - LECCE 4-1
CREMONESE - ASCOLI 0-1
FOGGIA - BENEVENTO 1-1
LIVORNO - VENEZIA 1-0
PERUGIA - COSENZA 0-1
PESCARA - PADOVA 2-0
VERONA - SALERNITANA 1-0

riposa: PALERMO

CLASSIFICA

BRESCIA 46; PALERMO 42; PESCARA 41; BENEVENTO 40; VERONA 39; LECCE 38; SPEZIA 34; CITTADELLA 33; PERUGIA 32; SALERNITANA 31; COSENZA 30, ASCOLI 28; CREMONESE 27; VENEZIA 26; LIVORNO 23; FOGGIA 22; CARPI 21; CROTONE 19; PADOVA 18. 

ASCOLI 2 partite in meno
PALERMO,BENEVENTO,LECCE,PERUGIA,VENEZIA,LIVORNO  1 gara in meno

FOGGIA  6 punti di penalizzazione.